Perfetti sconosciuti

Regia: Paolo Genovese

Genere: Commedia

Anno: 2016

Con: Kasia Smutniak, Marco Giallini, Valerio Mastandrea, Anna Foglietta, Giuseppe Battiston, Edoardo Leo, Alba Rohrwacher

"Tutti gli esseri umani hanno tre vite: una pubblica, una privata e una segreta" scriveva Gabriel García Márquez. E oggi, per la maggior parte di noi, lo scrigno della "vita segreta" è una piccola sim. Ma cosa accadrebbe se quella minuscola schedina si mettesse a parlare? Una cena fra amici di lunga data, tre coppie e un uomo, Peppe, che partecipa da solo perché la sua compagna è malata. Sono tutti attorno allo stesso tavolo quando Eva, la padrona di casa, concepisce un gioco che lì per lì sembra innocente e divertente: ognuno di loro deve rendere pubbliche telefonate ed sms, almeno per una sera! Un passatempo originale che non tarda a trasformarsi in un gioco al massacro nel corso del quale apparirà chiaro che nulla è come appare e che tutti nell'armadio hanno uno o più scheletri. E i segreti finiti sotto i riflettori finiscono per sgretolare le sicurezze di tutti i commensali che capiranno di essere "Perfetti sconosciuti". Dopo "Tutta colpa di Freud" (2014) e "Sei mai stata sulla Luna?" (2015), Paolo Genovese dirige una brillante e ben ritmata commedia, sceneggiata a dieci mani dallo stesso Genovese con Filippo Bologna, Paolo Costella, Paola Mammini, Rolando Ravello, sulla "vita segrrta" che ognuno di noi custodisce, toccando i temi dell'amicizia, dell’amore e del tradimento. Protagonisti i volti noti del cinema nostrano come Marco Giallini, che torna a lavorare con Genovese dopo "Una famiglia perfetta" (2012) e "Tutta colpa di Freud" (2014) in cui revitava anche Anna Foglietta qui nel ruolo di Carlotta, Valerio Mastandrea, già diretto dal regista in "Nessun messaggio in segreteria" (2005), e Edoardo Leo, anche lui già nel cast di "Tutta colpa di Freud" (2015). Lavorano per la prima volta con il regista romano Kasia Smutniak, Giuseppe Battiston e Alba Rohrwacher. Acantare la canzone portante della colonna sonora el film è Fiorella Mannoia, autrice del brano insieme a Bungaro e Cesare Chiodo.