L'immortale

Regia: Marco D'Amore

Genere: Drammatico

Anno: 2019

Restrizioni: 14

Con: Marco D'Amore, Giuseppe Aiello, Salvatore D'Onofrio

Ciro Di Marzio rivive sul grande schermo: l'avevamo lasciato al termine della terza stagione di Gomorra - La serie, ucciso dal colpo di pistola dell'amico fraterno Genny Savastano, costretto ad ammazzarlo in un finale shock su ordine di Sangue Blu. Ma siccome lui è L'Immortale, eccolo di nuovo protagonista: il film che racconta la sua storia comincia con l'immagine del suo corpo che affonda nelle acque scure del Golfo di Napoli. E mentre sprofonda sempre più, affiorano i ricordi. I suoni attutiti dall’acqua si confondono con le urla della gente in fuga. È il 1980, la terra trema, il palazzo crolla, ma sotto le macerie si sente il pianto di un neonato ancora vivo: il suo soprannome nacque proprio così. Dieci anni più tardi, ritroviamo quel bambino ormai cresciuto, mentre sopravvive come può alle strade di Napoli, figlio di nessuno. Ricordi vividi di un’educazione criminale che l'hanno reso ciò che è: Ciro Di Marzio, l'Immortale. L'Immortale, il film diretto e interpretato da Marco D’Amore, è ispirato al personaggio di Ciro di Marzio di Gomorra - La serie ed è il primo progetto che segna il punto di incontro tra cinema e TV. Un film basato sulla cross-medialità che rappresenta un ponte di collegamento tra la quarta e la quinta stagione della serie. Racconta la storia di Ciro Di Marzio e della sua educazione criminale, di quell'uomo violento e allo stesso tempo tenero e compassionevole, emblema sia del male che dell'eroe. Dopo aver ricevuto il colpo di pistola da Genny, il corpo di Ciro viene buttato in mare e sprofonda nell'oscure acque del Golfo di Napoli.