Varese, in arrivo
il "liceo della terra"

VARESE Torna "Percorsi", la guida che aiuta i ragazzi del terzo anno della scuola secondaria di primo grado a orientarsi nel mare delle proposte per quelle che, prima della riforma Gelmini, si chiamavano scuole superiori.

I percorsi scolastici più vari aspettano gli alunni, e Villa Recalcati propone loro sia la classica versione cartacea della guida, sia una versione online interattiva e collegata ai siti di tutti gli istituti superiori della provincia. Tante le novità in partenza per settembre 2012, ma anche qualche rinuncia definitiva.

Tradate farà a meno del liceo classico: dopo tre tentativi andati a vuoto, il Marie Curie non riproverà a proporre l'unico indirizzo liceale che manca nel polo tradatese. Un altro addio definitivo è quello dell'indirizzo di operatore chimico per quanto riguarda l'istruzione professionale: sia a Varese che a Gallarate non si formerà una classe prima per questo tipo di diploma.

Ci sono però molte novità in vista. Partirà finalmente, anche se non è ancora arrivata l'autorizzazione definitiva dal Miur, il liceo scientifico a indirizzo sportivo in una struttura statale: sarà all'Edith Stein di Gavirate, e alle normali materie di studio dello scientifico affiancherà tre ore alla settimana di "scienze motorie e sportive" e altre tre ore nel biennio (che diventano due nel triennio) di "discipline sportive".

«Manca ancora l'ultima formalità - spiega l'assessore provinciale alla Pubblica istruzione Alessandro Bonfanti - l'approvazione del regolamento definitivo da parte del Miur entro l'apertura delle iscrizioni per l'anno 2012/2013. Ma siamo fiduciosi». Una formalità importante perché, se ci fosse un intoppo, l'unico liceo sportivo della provincia resterebbe il Pantani di Busto Arsizio, un istituto privato.

Un'altra importante novità riguarda il Newton di Varese, dove partirà l'indirizzo professionale di "servizi per l'agricoltura e lo sviluppo rurale": materie caratterizzanti saranno le scienze integrate con la biologia al centro del programma nel biennio, mentre tecniche di allevamento vegetale e animale, economia agraria e dello sviluppo territoriale saranno alcune delle materie che formeranno i professionisti dell'agricoltura varesina nel triennio.

Il don Milani a Tradate vedrà un ampliamento con l'articolazione grafica del liceo artistico, mentre il Candiani di Busto Arsizio completerà la propria offerta formativa aprendo una sezione di liceo musicale accanto al coreutico, che ha iniziato con grande successo le lezioni a settembre.

A Gallarate sarà il Ponti ad avere un nuovo indirizzo, con il corso di biotecnologie ambientali. Le novità per l'anno 2012/2013 continuano a Varese, dove il Daverio cercherà di compensare la leggera flessione delle iscrizioni aggiungendo l'articolazione del geotecnico al corso di costruzioni, ambiente e territorio, «la versione del terzo millennio del diploma di geometra», come l'ha definito l'assessore Bonfanti.

Anche la guida "Percorsi", necessaria per orientarsi nel mare dell'offerta formativa, avrà una versione "terzo millennio": sul sito web di Villa Recalcati (www.provincia.va.it) sarà possibile navigare all'interno del volume, accedendo direttamente anche ai siti web dei vari istituti.

f.tonghini

© riproduzione riservata

Accedi al sito per commentare

video

Cronaca

Che cos'è il Roof-knocking?

Sport

Le donne nello sport handicappate

Cronaca

L'alluvione in via Dalmazia a Varese

PubblicitàSPM
SpecialiSPM