Acquisti solidali nel Varesotto  E arrivano Le Iene
La Iena Salvatore Pasca

Acquisti solidali nel Varesotto

E arrivano Le Iene

Telecamere delle Iene a Oggiona Santo Stefano per raccontare la realtà dei gruppi d’acquisto della provincia di Varese. Cristiano Pasca, inviato della popolare trasmissione di Italia 1, si è presentato ieri mattina in via Bonicalza.

OGGIONA SANTO STEFANO - Qui, all’interno di un ex stabilimento industriale, ogni sabato arriva un camion carico di frutta e verdura. Si tratta dei prodotti di filiera corta che la cooperativa Aequos distribuisce settimanalmente ai gruppi d’acquisto solidali.
Ovvero gruppi di famiglie che si riuniscono per ordinare frutta e verdura, miele e marmellate, birra e succhi. Tutti rigorosamente a chilometro zero e, dove possibile, prodotti da agricoltura biologico. Ad Oggiona arriva la merce ordinata dai Gas del Basso Varesotto: i volontari scaricano e dividono i prodotti, quindi li portano nelle rispettive sedi dove li distribuiscono a tutti i soci.

«Volevamo raccontare queste realtà, un modo alternativo al supermercato di fare la spesa. E abbiamo scoperto che ce ne sono molte in provincia di Varese», spiegava Pasca. Accompagnato da un cameraman, ha intervistato diversi gasisti facendosi raccontare la loro esperienza: tutti ben contenti di spiegare perché il sabato mattina, invece di fare la coda alle casse del super, caricano e scaricano cassette di frutta.
Una determinazione che deve aver colpito la Iena. Visto che, terminato il giro di interviste, si è unito ai gasisti per aiutarli a scaricare spinaci e mele, peperoni e zucche. Trasformandosi così in gasista per un giorno. L’inchiesta delle Iene, ancora da definire la data di messa in onda, non si è limitata però soltanto a raccontare l’esperienza di chi sceglie i gruppi d’acquisto per fare la spesa.

Ma nei giorni scorsi ha anche intervistato Luca Dal Sillaro, che un paio d’anni fa ha dato vita al Gai, il gruppo di acquisto ibrido. La filosofia è la stessa, solo che in questo caso si tratta di automobili. Il giovane residente a Carnago ha messo insieme diverse persone che dovevano cambiare vettura e ha cercato un concessionario che garantisse uno sconto.
Esperienza di successo che è stata quindi estesa alle biciclette. E alle manifestazione d’orgoglio gasista: «hanno organizzato questa cosa, il Gai Pride, che fa spaccare dalle risate», raccontava Pasca. L’inchiesta non si limiterà al Varesotto: «andremo in Friuli per raccogliere la testimonianza dei gruppi d’acquisto fotovoltaico». Dove si comprano i pannelli solari. Ma è da qui che parte il racconto di un’esperienza di acquisto solidale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (2) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
Federica Scutellà scrive: 14-11-2014 - 12:38h
La via a Oggiona Con Santo Stefano è BONACALZA e non Bonicalza, quest'ultima è a Cassano Magnago. Ciao!
Joel Ventura scrive: 11-11-2014 - 15:04h
Vorrei ricordare che la Cooperativa Aequos tratta SOLO alimenti BIOLOGICI e non Km zero