Giubiano: l’asilo ha un nuovo presidente
Alessandro Livraga, 37 anni, è il nuovo presidente del prestigioso asilo di Giubiano

Giubiano: l’asilo ha un nuovo presidente

Alessandro Livraga, 37 anni, è pronto a tuffarsi nella sua avventura. «Entusiasta: farò un grande gioco di squadra insieme ai genitori»

Si chiama Alessandro Livraga. Ha 37 anni. E ieri è stato il suo primo giorno di asilo. Alessandro infatti è il nuovo presidente dell’asilo Malnati-Macchi-Nidoli di Giubiano. Il suo sport preferito è il basket. Ma soprattutto è un tifoso «da curva» del volontariato.
Lavora a tempo pieno a Cesvov, come responsabile delle aree di programmazione. Il ruolo di presidente di uno degli asili più prestigiosi della città – lo stesso frequentato dal prefetto Giorgio Zanzi anche se per un breve periodo - è «una cosa in più» da inserire in un’agenda fitta di impegni.

«Ho accettato il compito perché me lo ha chiesto il parroco – spiega Alessandro, che è anche il vicepresidente della polisportiva della parrocchia – Sono stato nominato martedì scorso e ieri sono entrato in servizio a pieno titolo. Il mio obiettivo è quello di mettere in circolo qualche idea buona per aiutare la struttura con il fundraising. Ma cosa farò di preciso non lo so ancora. Presto ascolterò i genitori, perché il nostro sarà un lavoro di squadra».
Alessandro Livraga è un varesino doc. Ha frequentato le elementari a Bosto e poi si è trasferito a Giubiano. Non ha figli, di conseguenza tutti i bimbi dell’asilo diventeranno suoi. «Ho un lavoro che mi impegna, ma troverò il tempo di essere all’asilo tutte le settimane. Insieme alla direttrice metterò giù un piano di visite periodiche – spiega Livraga – Ho confidenza con i bambini delle elementari per via del mio impegno all’oratorio, ma i bimbi dell’asilo sono un universo tutto da scoprire per me».
Il neo presidente dichiara che ha accettato l’incarico con l’idea di favorire l’integrazione della scuola materna con la comunità. E per aiutare l’asilo a essere sempre più autosufficiente economicamente. «Dal punto di vista personale, questo incarico per me significa un arricchimento – spiega – Si tratta una bella sfida, che sono contento di aver intrapreso. Questo anche nell’ottica di continuare quanto fatto da chi mi ha preceduto. Che, tra le altre cose, ha sistemato tutto l’edificio dal punto di vista della sicurezza».

Nel 2015 l’asilo festeggerà ben 95 anni. Nato per rispondere alle esigenze del rione, l’asilo continua ancora oggi a portare avanti gli obiettivi solidaristici per cui è nato. La sua storia è stata descritta da Silvio Valisa, ex presidente dell’asilo, in un libro dal titolo: «90 anni di asilo a Giubiano». Si tratta di cronaca basata sugli archivi storici, un resoconto di quanto è successo in questi anni e anche un omaggio a tutte le persone che si sono succedute dando il loro contributo, economico e umano, per il bene di quella struttura. «Se l’asilo esiste da così tanto tempo è perché le persone si sono impegnate a farlo funzionare – ha detto Valisa - Tutt’ora l’asilo ha una componente di solidarietà sociale molto forte. Ci lavorano persone animate dal desiderio di dare un aiuto alla società e che si impegnano per migliorarla».
Livraga si inserisce in questa corrente. Il fatto che sia giovane e volonteroso rappresenta come la struttura, nonostante le difficoltà economiche, abbia davanti un futuro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA