I piccoli allievi della Pascoli aiutano i bimbi colpiti dal sisma
San Severino Marche

I piccoli allievi della Pascoli aiutano i bimbi colpiti dal sisma

Un’iniziativa lodevole, che nasce dall’Associazione Genitori, per sostenere la ricostruzione

Un aiuto concreto alle popolazioni colpite dal sisma. Un’iniziativa che nasce da un luogo fondamentale, come una scuola elementare, fucina delle nuove generazioni, e arriva direttamente a chi ha bisogno di sostegno. Non un semplice messaggio, ma un gesto concreto. Non c’è niente di più educativo dell’iniziativa dell’Associazione Genitori della scuola elementare Pascoli di Varese, che è andata in aiuto di San Severino Marche, comune in provincia di Macerata.

«È un centro ricco di storia (era già Municipio Romano nel I secolo a.C.) e a testimoniarlo ci sono I resti delle mura delle terme romane, la splendida piazza medievale a forma di fuso, il castello sul monte Nero anch’esso di epoca medievale e numerose altre opere come chiese e santuari che si sono succeduti nei secoli successivi - spiega il vicepresidente dell’Associazione Genitori Davide Ragusa - Il terremoto del 26 e 30 ottobre 2016 ha duramente colpito il paese. La scuola Luzio, che raggruppa scuola dell’infanzia e scuola primaria è il plesso centrale della città ed è stata fortemente danneggiata al punto di non essere più agibile».

Di conseguenza i bambini sono stati trasferiti nelle poche scuole rimaste e per poter frequentare le lezioni fanno i doppi turni.

Le Autorità e le Associazioni locali stanno lavorando per risolvere questa situazione nell’attesa che venga ricostruito un nuovo complesso scolastico. Il progetto è quello di una scuola temporanea con 11 classi che risolverebbe il problema della doppia turnazione.

«Lo scorso anno noi dell’Associazione Genitori Pascoli Varese - continua Ragusa - in collaborazione con l’Associazione Noi Genitori (della scuola secondaria Pellico di Varese) abbiamo deciso di aiutarli in questo progetto, in particolare rivolgendoci alla “Associazione 108 - Una Scuola per la Vita” di San Severino, che si occupa di organizzare fondi e aiuti per questa iniziativa. Abbiamo deciso, con l’aiuto delle docenti, di alcuni genitori esperti del settore come Simona Salis, cantante ed insegnante di musica, il musicista Ivan Ciccarelli e Renato Orsenigo che è l’autore dei testi, di dotarci di un Inno della scuola Pascoli e farlo cantare dal coro dei nostril bambini. Ne è stato tratto un bellissimo dvd, registrato grazie alla collaborazione di BIPS Studio di Varese e montato dall’abile Guido Rubino. Le copie di questo dvd sono state poi distribuite e le offerte ricavate sono state interamente devolute al progetto della scuola marchigiana; a questo si aggiunga quanto raccolto durante l’ultima edizione della “Marcia del Pellicano” la nostra ormai tradizionale gara/passeggiata fra I quartieri di Varese che passa per I cortili delle scuole dell’Istituto Comprensivo Varese 2 che si è tenuta nella scorsa primavera, organizzata dall’Associazione NOI Genitori».

Si tratta «di un piccolo contributo, ma speriamo possa servire, assieme agli altri a ridurre i disagi di questi bambini (insegnanti e genitori) e a dimostrare ai nostri piccoli che un po’ del loro “impegno” è servito per una causa così importante». E la prossima iniziativa «è quella di organizzare, assieme all’Associazione 108, un modo per coinvolgere bambini (nostri e loro) durante lo sviluppo di questa iniziativa, con un gemellaggio, uno scambio di corrispondenze, di foto o magari, chissà, un viaggio per conoscerci personalmente...».


© RIPRODUZIONE RISERVATA