Macabra scoperta nei boschi di Casale Un escursionista rinviene un cadavere
Il rinvenimento è avvenuto ieri mattina poco prima di mezzogiorno

Macabra scoperta nei boschi di Casale
Un escursionista rinviene un cadavere

Domenica mattina drammatica nelle campagne lungo via Tordera Superiore. L’uomo si sarebbe tolto la vita volontariamente: sul suo corpo disposta l’autopsia

CASALE LITTA - Cadavere nel bosco: macabra scoperta poco prima delle 12 di ieri a Casale Litta. È accaduto nel fitto dell’area boschiva che si allarga lungo via Tordera Superiore, un luogo verdissimo piuttosto frequentato nelle belle giornate da escursionisti appassionati di natura.
E proprio un escursionista, che si stava godendo una passeggiata, si è improvvisamente trovato davanti al corpo di un uomo. Impiccato con una corda al robusto ramo di un albero.
Subito è stato dato l’allarme. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i vigili del fuoco. Nelle vicinanze è atterrato l’elisoccorso inviato dal 118; un’ambulanza non sarebbe riuscita a raggiungere il punto del ritrovamento in mezzo al bosco. L’uomo è stato identificato dai carabinieri. Si tratta di un uomo poco più che cinquantenne residente in zona. A quanto pare si era allontanato da casa da almeno 24 ore ma nessuno ne aveva denunciato la scomparsa. Gli accertamenti sono ancora in corso, ma per gli inquirenti si è trattato certamente di suicidio. L’uomo si sarebbe tolto la vita per problemi sentimentali. Una relazione finita oppure non corrisposta, unità ad una personalità fragile, lo avrebbe spinto al gesto estremo.

Tutti gli approfondimenti su La Provincia di Varese in edicola lunedì 30 marzo


© RIPRODUZIONE RISERVATA