Non uno ma due grillini per il Palazzo
Doppio candidato Cinquestelle per il Movimento alle amministrative di Varese? Per il leader Beppe Grillo la rotta è tutta da tracciare

Non uno ma due grillini per il Palazzo

Doppio candidato sindaco Cinquestelle alle prossime amministrative? Lo scenario sembra concreto. Giovanni Di Caro: «Lista di Steidl senza certificazione». E il suo meet up ne mette insieme un’altra

VARESE - Due liste per il Movimento 5 Stelle? Dopo l’ufficializzazione della candidatura a sindaco di Alberto Steidl per i grillini, non tutti sembrano essere d’accordo. E c’è chi, tra gli attivisti varesini, annuncia la possibilità di presentare una lista alternativa. Sempre vicina al movimento di Beppe Grillo.
A fare questo passo è Giovanni Di Caro, quarantaduenne, di professione guardia giurata, e attivista dei Cinquestelle da circa tre anni. Di Caro contesta l’ufficialità della candidatura di Steidl, sostenendo che «non ha ancora avuto la certificazione da parte di Beppe Grillo». E quindi proporrà un’altra lista, a sostegno di un altro candidato sindaco, che all’inizio dell’anno prossimo chiederà la certificazione al livello nazionale dei Cinquestelle.

Siamo, quindi, davanti ad una divisione del movimento varesino? Sicuramente, il dato di fatto è che non tutti gli attivisti sosterranno Steidl.
«La sua lista non è ufficiale, non può usare il simbolo del Movimento 5 Stelle perché secondo le regole non ha ancora avuto la certificazione – spiega Di Caro – che verrà data solo entro febbraio 2016. E il mio meet up presenterà un’altra lista, che chiederà a Grillo, al pari di quella di Steidl, la certificazione che correre alle elezioni con il simbolo del Movimento 5 Stelle».
Di Caro ha fondato infatti un meet up di Varese chiamato “Amici di Beppe Grillo”. Ed è intenzionato a presentare una lista alle elezioni. «I numeri ce li abbiamo – dice – quindi faremo domanda per avere la certificazione». Se non dovesse arrivare? «Probabilmente correremo lo stesso, a questo punto con una lista civica. Ma sempre in rappresentanza della idee di Beppe Grillo».

Tutti gli approfondimenti su La Provincia di Varese in edicola mercoledì 29 luglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA