Mercoledì 27 Marzo 2013

Cento posti di lavoro
Un progetto per i giovani

VARESE Torna anche per questo anno il progetto Start, promosso e finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri,  Regione Lombardia, Camera di Commercio di Varese  e Unioncamere. Il progetto offre la possibilità a persone lombarde disoccupate di mettersi in proprio, avviando una nuova impresa o un lavoro autonomo. A disposizione ci sono più di due milioni di euro: «La situazione occupazionale - dichiara Renato Scapolan, presidente della Camera di Commercio di Varese -  si presenta grave, soprattutto per i giovani. Ecco perché ci siamo attivati insieme alle altre Camere di Commercio e alla Regione: ci siamo concentrati su un intervento che possa avere un impatto positivo e aprire nuovi sbocchi occupazionali, per sostenere chi vuole diventare imprenditore di se stesso e per incoraggiare le imprese ad assumere».

Il progetto Start vuole aiutare i giovani ad inserirsi nel mondo del lavoro, supportando le piccole e medie imprese con meno di quattro anni oppure con più di quattro anni ma che si occupano di moda, design, green economy, digitalizzazione, nelle assunzioni con voucher da 8mila o 10mila euro. Il tutto con la previsione di oltre cento posti di lavoro per i giovani.
«Futuro e lavoro sono due parole che, mai come in questo momento, si intrecciano in un legame molto stretto, soprattutto perché si riferiscono al mondo dei giovani» aggiunge Antonio Rossi, assessore a Sport e Politiche per i Giovani in Regione «e il progetto Start mette sul tavolo aiuti per le piccole e medie imprese lombarde». Tutte le informazioni sul sito www.start.lombardia.it. o allo Sportello Punto Nuova Impresa della Camera di Commercio.

b.melazzini

© riproduzione riservata