Edilizia, la ripresa è sempre più vicina
Ieri il “Forum sull’edilizia varesina”, organizzato dalla Camera di Commercio di Varese

Edilizia, la ripresa è sempre più vicina

Un primo segnale concreto è l’aumento del valore aggiunto generato, registrato nel 2015

VARESE - Forum Edilizia, il “cantiere in continuo movimento” del settore edile della provincia di Varese vede una luce in fondo al tunnel di una crisi che è stata travolgente negli ultimi anni. Un primo segnale concreto di ripresa arriva dall’aumento del valore aggiunto generato, registrato nel 2015.

Una risalita rispetto al 2014, che non è ancora sufficiente per riportare il segno più nel numero delle imprese (se ne sono “perse per strada” ben 1500 dal 2009 ad oggi) e in quello degli addetti (crollato del 16,3% tra il 2012 e il 2015), ma in grado di offrire «qualche spunto di ottimismo e qualche aspettativa positiva per il futuro di un settore - come sottolinea Giacomo Mazzarino, dirigente della Camera di Commercio di Varese - che ha subito una profonda ristrutturazione per la crisi, perdendo peso specifico nel complesso dell’economia varesina». Se si considera che l’edilizia è un settore portante che come noto ha effetti di moltiplicazione nei confronti di altri comparti produttivi, artigianali, manifatturieri e di servizio, si tratta di un’inversione di tendenza che può riportare fiducia.

Lo si è scoperto ieri nel corso del “Forum sull’edilizia varesina”, organizzato dalla Camera di Commercio di Varese in collaborazione con le associazioni di categoria e gli ordini professionali del settore: “orfani”, quest’anno, del tradizionale convegno in occasione di Ediltek, manifestazione fieristica in fase di ristrutturazione, I rappresentanti del mondo dell’edilizia si sono riuniti ieri a MalpensaFiere per riproporre un momento di riflessione sull’andamento del comparto delle costruzioni, occasione di aggiornamento per gli addetti ai lavori su novità normative, opportunità, adempimenti.

«La lunga coda della crisi ci ha fatto cambiare il sistema di fare edilizia, occorre adeguarsi al mercato e adeguare le tecniche, sia per la progettazione che per l’esecuzione» spiega Fausto Alberti, rappresentante del Collegio dei Geometri della provincia di Varese, che nel suo intervento ha illustrato i contenuti e le regole di utilizzo del prezziario della Regione Lombardia nello specifico ambito delle opere pubbliche.

Il “Forum Edilizia” è stato anche l’occasione per presentare il “Listino Prezzi delle opere compiute per l’edilizia della provincia di Varese”: «Un’operazione di trasparenza, che consente di poter svolgere la redazione di capitolati e di preventivi in maniera corretta, chiara e puntuale, permettendo la verifica al committente - sottolinea Alberti - rivolgendosi ad imprese che operano con questo Listino viene garantito uno standard di qualità già in partenza».

Tra le novità del Listino, il capitolo specifico dedicato agli ascensori: «Completa la gamma dell’impiantistica del Listino - sottolinea Roberto Corradini, intervenuto in rappresentanza dell’Associazione Nazionale Ascensoristi - il nostro settore è strettamente legato all’edilizia, anche se l’ascensore più che un prodotto è un servizio, visto che ogni installazione richiede manutenzione, riparazione e rilavorazione, dando continuità nel tempo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA