Il design torna a colorare la città. Al via la settimana più trendy

Il design torna a colorare la città. Al via la settimana più trendy

Venerdì ci sarà l’inaugurazione dell’evento organizzato dall’associazione Wareseable nel capoluogo

Dopo il successo della prima edizione, dal 7 al 13 aprile torna la Varese Design Week, organizzata dall’associazione “Wareseable”, il cui team, composto dalla presidente Nicoletta Romano, l’architetto e designer Giorgio Caporaso, la designer Silvana Barbato, l’architetto Laura Sangiorgi e la giornalista Silvia Giacometti, per questo secondo appuntamento ha rilanciato la sfida, organizzando una manifestazione ancora più ricca di eventi, ospiti e idee.

L’inaugurazione avverrà venerdì 7 aprile alle 11 presso il Salone Estense e, a conclusione della cerimonia, verrà svelata all’interno dei Giardini Estensi la Glass Emotion Hall, una piramide in vetro trasparente a base quadrata di 8 metri e alta 6 metri, voluta e ideata da Roberto Torsellini. Sul palco girevole posto al centro dell’opera si svolgeranno diverse performance artistiche curate da Walter Maffei, che si alterneranno tutti i giorni della settimana alle ore 17, 20, 21 e 22. Nel pomeriggio, a partire dalle 15, le finestre e i balconi di Corso Matteotti saranno addobbati con teli raffiguranti la lingua dei Rolling Stones, i “Fuorilingua”, realizzati da artisti provenienti da tutta Italia. Lungo il corso sarà possibile anche imbattersi nei “Dreaming Jeans”, i jeans in resina dell’artista Roberto Spadea, e al tempo stesso verrà esposta la Fiat Torpedo appartenuta a Re Vittorio Emanuele III, in un suggestivo accostamento tra design d’antan e design moderno.

Anche sabato 8 aprile sarà una giornata ricca di eventi. Alle 11, presso la Galleria Arteidea di via Veratti, verrà inaugurata la mostra “La Sedia”, dove saranno esposte una di fianco all’altra varie sedie che daranno un’immagine complessiva dell’evoluzione del gusto nei secoli. Partendo da quelle del 1600 saranno esposti pezzi di Josef Hofmann, Michael Thonet, Giò Ponti, Piero Fornasetti, Vico Magistretti, Andrea Branzi, Marcello Morandini e Mario Botta. All’interno della mostra, “La stanza rossa” sarà dedicata all’architetto e designer Giorgio Caporaso con un allestimento delle sue opere, mentre nel cortile di via Cattaneo sarà posizionata una versione gigante della sua sedia “Varese”. Nel pomeriggio si passerà dalla sedia alla panchina, con la presentazione, presso la boutique Base Blu di Piazza Podestà, del libro “Sulla panchina. Percorsi dello sguardo nei giardini e nell’arte” del professor Michael Jakob, che in diretta da Ginevra racconterà le sfaccettature di questo iconico oggetto, indispensabile per la Città Giardino. Il design proseguirà anche by night: si potranno infatti gustare cocktail creati appositamente dal Caffè Clerici per poi proseguire la serata allo Zsa Zsa Club che ha riservato “uno spazio design” per l’occasione.

Nei giorni successivi continueranno gli incontri e le esposizioni in diversi punti della città: per il programma completo degli eventi, informazioni e mappe del percorso, i cittadini e gli addetti ai lavori possono consultare il sito www.varesedesignweek.it o rivolgersi allo IAT presso la Camera di Commercio in Piazza Monte Grappa, dove uno spazio dedicato effettuerà orario continuato dalle 9.30 alle 17.30 per tutta la durata della manifestazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Telegram Ti è piaciuto quest’articolo? Iscrivendoti al servizio Telegram, potrai ricevere le notizie più importanti direttamente sul tuo smartphone. Clicca qui per iscriverti
Articoli più letti