Sabato 19 aprile 2014

Il negozio del futuro è qui

Si chiama Comingtools

I proprietari di Comingtools

Dalle ultime novità in campo tecnologico, agli oggetti di design ecologici ed economici, passando per il book crossing. In piazza XX Settembre è arrivato “Comingtools”, il primo negozio di vendita e assistenza Stampanti 3D, e non solo.

La Stampa 3D rappresenta una nuova rivoluzione nel mondo della riproduzione. Si tratta di una tecnologia avanzatissima che consente di creare oggetti tridimensionali, in plastica o altri materiali, partendo da un modello realizzato al computer. Sfruttandola, è possibile realizzare oggetti di ogni genere e forma. Il tutto avviene grazie alle speciali stampanti che sovrappongono in maniera ordinata degli strati di polimeri condensati, in modo da ricreare in maniera perfetta i modelli che l’utente le ha dato in pasto.

I titolari sono due giovani esperti della stampa tridimensionale e hanno avviato l’attività «perché in città non esiste ancora nulla di simile - spiegano Lorenzo Migliarini e Marco Manfredi - Offriamo, oltre alla vendita e all’assistenza delle stampanti 3D, la possibilità di poter usufruire del servizio qui in negozio, sia su prototipi già caricati su file, che per consulenze sui i progetti di chi si approccia a questo strumento per la prima volta».

Ma “Comingtools” fa anche altro. All’interno dello spazio è possibile acquistare oggetti di design e arredamento realizzati con materiale biodegradabile, ecologico e soprattutto economico. «Creazioni di una start up di Treviso, la Nardi - aggiungono - Sono tutti mobili realizzati in cartone e quindi al 100% bio e made in Italy».

Oppure si può entrare nel fantastico mondo del “Book Crossing”, l’iniziativa di distribuzione gratuita di libri che ruota intorno all’esistenza di un elenco di volumi che tramite un codice identificativo unico, è possibile seguire nei loro spostamenti e nel loro incrociarsi con i lettori. «Diamo a chi vuole la possibilità di registrare gratuitamente i libri che entreranno a far parte del circuito dei book crossing. Potranno ricevere il codice identificativo e decidere se lasciarli qui da noi in negozio perché qualcun altro li prelevi e li legga, o potranno lasciarli dove credono, per dare inizio al loro viaggio di condivisione».

Piazza XX Settembre si arricchisce così di una nuova attività, un negozio all’avanguardia che piacerà sicuramente agli appassionati di elettronica e non solo.

© riproduzione riservata