La “nostra” Grecia:«No a speculazioni»
Coda di greci ai bancomat ma i prelievi ormai sono stati limitati

La “nostra” Grecia:«No a speculazioni»

Default, referendum, dracma, uscita dall’euro. Lo scenario economico internazionale è critico. Ecco i consigli del prof Esposito, esperto Liuc

VARESE - Questi sono i giorni della Grecia: default, referendum, euro, dracma, le parole chiave di questa crisi si stanno rincorrendo di ora in ora e gli occhi sono tutti puntati lì. A quel paese europeo che ora deve fare le sue scelte: e da quelle deriveranno tutte le conseguenze di cui già si iniziano a delineare i difficili confini.
Conseguenze soprattutto per la Grecia e i suoi undici milioni di abitanti, ma non molti rischi per noi altri paesi europei, che in questo momento siamo qui a guardare e ad attendere le loro decisioni secondo Marcello Esposito, docente di International Financial Markets della Scuola di Economia e Management della Liuc di Castellanza.

Tutti gli approfondimenti su La Provincia di Varese in edicola mercoledì 2 luglio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA