Los Angeles più vicina con il nuovo volo. Norwegian sceglie l’aeroporto di Malpensa
Lo sbarco a Malpensa di Norwegian apre nuove prospettive. Dopo Los Angeles potrebbe arrivare Buenos Aires

Los Angeles più vicina con il nuovo volo. Norwegian sceglie l’aeroporto di Malpensa

Da marzo si potranno prenotare voli a lungo raggio con un solo click con Worldwide by easyJet

Il low cost Malpensa-Los Angeles e lo “hub” virtuale di EasyJet: buone notizie per Malpensa.

Prenderà il via a partire dal 16 giugno il collegamento diretto con Los Angeles, una rotta che torna sul mercato dopo 16 anni di assenza. Il Malpensa-Lax avrà quattro frequenze settimanali, con partenze da Milano il martedì, mercoledì, giovedì e sabato, utilizzando i Boeing B787-9 della flotta, configurati con 309 posti in economy e 35 in premium. Le tariffe? Low cost. Il biglietto a partire da 239,90 euro a tratta, più gli extra a pagamento (50 euro per il bagaglio da stiva, anche se le cappelliere per i bagagli a mano saranno molto capienti, ma anche 35 euro per il pasto o la scelta del posto). Norwegian parte da una “base” di 41mila spostamenti - con scalo - tra Milano e Los Angeles nell’ultimo anno, ma scommette sul triplicamento di questo mercato, visto che saranno oltre 140mila i “sedili” a disposizione nei primi dodici mesi.

«Le aspettative per il debutto su Los Angeles sono elevate - ammette il responsabile comunicazione della compagnia Alfons Claver - credo che Malpensa sia il punto di partenza ideale per questa destinazione». Inoltre il Milano-Los Angeles «sarà l’unico volo diretto dal nord Italia verso tutta la costa occidentale degli Stati Uniti». Lo sbarco a Malpensa di Norwegian apre nuove prospettive, perché la compagnia nordica ha già “in canna” la possibilità di aprire il collegamento diretto Milano-Buenos Aires, ma anche altre tratte in Nord America.

Nell’anno in cui lo scalo Sea torna finalmente a toccare i 22 milioni di passeggeri, a livelli pre-dehubbing Alitalia, un’altra conferma che la rinascita è a pieno ritmo. «Non è un hub, ma l’arrivo di Ryanair, la forza di Easyjet e lo sviluppo di collegamenti diretti stanno finalmente portando lo sviluppo dello scalo lombardo» scrive su ilsussidiario.net Andrea Giuricin, ricercatore dell’Istituto Bruno Leoni ed esperto di trasporto aereo.

Anche perché sarà proprio Norwegian la compagnia aerea con cui “debutterà”, dal prossimo mese di aprile (ma i biglietti si potranno acquistare già da marzo), il servizio Worldwide by easyJet, lanciato con successo a settembre nello scalo di Londra Gatwick.

È il primo servizio globale di voli in connessione sul lungo raggio: con un solo click, da una piattaforma accessibile dal sito di easyJet, i passeggeri potranno acquistare sia il volo easyJet che arriva a Milano Malpensa che il volo a lungo raggio offerto da una delle compagnie partner, inizialmente Norwegian e Neos, che operano su 18 destinazioni intercontinentali in Africa, Asia e Nord America. Una sorta di hub “virtuale”.

Il servizio dei voli in connessione sarà offerto grazie al servizio ViaMilano di Sea, la società che gestisce gli scali milanesi. «Così mettiamo in collegamento vettori che non hanno accordi di alleanza tra di loro, abbassando il costo finale per il consumatore» spiega Giulio De Metrio, chief operating officer di Sea.

© RIPRODUZIONE RISERVATA