Più ordini e redditività. La crescita di Leonardo

Più ordini e redditività. La crescita di Leonardo

Il commento dell’ad Profumo: «Priorità è rafforzarci sui mercati internazionali»

Ordini e redditività in crescita nel primo semestre di quest’anno per Leonardo. «I risultati semestrali confermano la solidità di Leonardo e l’impegno nel raggiungimento degli obiettivi prefissati di generazione di cassa, redditività e solidità patrimoniale – commenta in una nota Alessandro Profumo, Amministratore Delegato di Leonardo - La priorità è rafforzare ulteriormente il nostro posizionamento sui mercati internazionali, attraverso un più efficace modello commerciale, che abbia al centro il cliente, facendo leva sulla qualità delle nostre tecnologie e prodotti e sulle competenze delle nostre persone».

Nel primo semestre sono stati acquisiti nuovi ordini per 5,1 miliardi di euro, in crescita rispetto al primo semestre 2016, al netto del contratto EFA Kuwait da 8 miliardi registrato nel secondo trimestre 2016; i ricavi sono risultati pari a 5.326 milioni di euro, in diminuzione dell’1,6% rispetto al primo semestre del 2016, per via dell’effetto negativo del cambio GBP/€.

Le acquisizioni di nuovi ordini nei primi sei mesi del 2017 sono attribuibili in particolare all’Aeronautica (+16%) e agli Elicotteri (+19% rispetto al dato particolarmente negativo del primo semestre del 2016, in virtù in particolare dei maggiori ordini sull’AW139), pur in un contesto che rimane caratterizzato dall’incertezza e dalle difficoltà di alcuni mercati di riferimento.

In particolare, nel settore elicotteri, pur in un contesto che rimane caratterizzato dall’incertezza e dalle difficoltà di alcuni mercati di riferimento, l’andamento del primo semestre mostra un livello di nuovi ordinativi in crescita rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente, in particolare nel segmento governativo export e principalmente per il modello AW139.

I risultati economici hanno risentito di taluni rallentamenti negli avanzamenti produttivi durante i primi mesi dell’anno, oltre che dell’effetto negativo del cambio di conversione delle società in valuta diversa dall’euro. La redditività, che si mantiene su livelli di assoluta eccellenza, seppur in leggera flessione rispetto al primo semestre del 2016, sconta alcune previste difficoltà a conseguire i livelli attesi di marginalità su talune linee di prodotto. Il comparto aeronautica, dal punto di vista commerciale, nel primo semestre del 2017 ha registrato un buon andamento in entrambe le Divisioni Aerostrutture e Velivoli, con volumi di attività che risultano in crescita rispetto al primo semestre dello scorso anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare