Si scrive Copying, si legge innovazione. Là dove si fa business tra vasi di basilico
La nuova sede di Copying

Si scrive Copying, si legge innovazione. Là dove si fa business tra vasi di basilico

La famiglia Vitiello ci apre le porte della nuova sede aziendale: impatto zero e “coccole” ai dipendenti. Del resto fornisce efficienza e risparmio energetico. «Siamo cresciuti facendo concorrenza a noi stessi»

C’è una piccola “Google” a Caronno Pertusella. È la Copying della famiglia Vitiello, un’azienda specializzata nella gestione dei documenti, che l’innovazione ce l’ha nel dna. E che con la nuova sede di via Saronno, inaugurata da poche settimane, rende evidente la propria filosofia stile Silicon Valley.
«Una struttura ad impatto zero per un’azienda che fornisce soluzioni che consentono efficienza e risparmio energetico - sottolinea Mauro Vitiello, il titolare, seconda generazione in azienda insieme al padre Domenico - così chiudiamo realmente il cerchio “green” a 360 gradi». Lo testimonia una vecchia stampante energivora che, nella nuova sede, è diventata un vaso per coltivare il basilico.

L’open space con le tisane

La Copying di Caronno Pertusella - 28 dipendenti, di cui sei formati e assunti negli ultimi sei anni - ha trovato casa in un edificio in classe A++, fatto di legno e pietra, circondato da una vasca con le carpe giapponesi autentiche ed energeticamente indipendente, visto che i 10 kilowatt di pannelli fotovoltaici installati sono più che sufficienti per garantire energia alla sede (il 40% della produzione di elettricità viene immesso in rete). I nuovi spazi da 800 metri quadrati (il doppio della superficie della vecchia sede, dove sono rimaste la logistica e l’assistenza tecnica) ospitano amministrazione, direzione e aule corsi, con un open space al primo piano in cui le scrivanie sono state realizzate riciclando dei pallet e in cui tra una postazione di lavoro e l’altra compaiono vasche, realizzate con il materiale di scarto della costruzione della sede, per la coltivazione di ortaggi, erbe aromatiche e erbe da tisane.

In Italia sono solo in tre

Al piano terra, tra arredi vintage (dal calciobalilla ad una poltrona da barbiere), ci sono una sala mensa dove, racconta Mauro Vitiello, «c’è un menu condiviso settimanalmente sulla base degli ortaggi autoprodotti nell’open space del piano superiore». Una palestra con sauna che viene utilizzata anche per corsi di yoga, stretching e postura, volti a «garantire il benessere psicofisico del personale». E infine uno spazio che presto diventerà «un incubatore di startup», in cui con la filosofia del coworking e del baratto aziendale potranno essere ospitate aziende fornitrici (la prima si occupa di ottimizzazione di pagine web) che avranno spazi in cambio di servizi per Copying.
«Mi hanno ispirato le numerose esperienze all’estero - racconta Mauro Vitiello - questa struttura è il frutto di tanti viaggi, tanto che in Italia non abbiamo trovato nessuno che fosse in grado di presentare un progetto per realizzare una struttura di questo genere e abbiamo dovuto rivolgerci al mercato tedesco. Oggi in Italia, la nostra sede è il terzo edificio industriale costruito con questo sistema. Pionieri? Trarremo vantaggi, a partire da quelli energetici, prima degli altri nostri competitor».

Parola d’ordine: multifunzione

Fondata quarant’anni fa dal padre di Mauro, Domenico Vitiello, come attività di vendita e noleggio di fotocopiatrici, Copying si è evoluta seguendo i cambiamenti del mercato e della tecnologia, allargando lo spettro prima alle stampanti multifunzione e poi ai servizi di printing. La svolta otto anni fa, quando Mauro Vitiello affianca papà Domenico nella gestione aziendale: «Non più solo gestione delle pagine, ma document management. Digitale, stampato, archiviato. In più, formazione per creare efficienza in ufficio con l’obiettivo del “paperless”». Paradossalmente «facendo quasi concorrenza a noi stessi - ammette Vitiello - ma è necessario per non rimanere tagliati fuori», visto che uno degli slogan di Copying è “stampare meno, stampare meglio”. Oggi l’azienda ha tre divisioni: quella storica di “printing management”, ancora una fetta importante dell’attività, quella di “Information Technology” e quella di “document management”, che fornisce al cliente un software studiato su misura delle sue esigenze e chiavi in mano. Innovazione ed efficienza operativa, ma anche risparmio energetico, per chiudere il cerchio: «Fino al 60-70%, rendendo più efficiente la gestione dei documenti e ottimizzando i consumi delle periferiche, tanto che siamo tornati al getto d’inchiostro che consuma molto meno - spiega Mauro Vitiello - La prossima evoluzione? In collaborazione con certificatori energetici degli immobili, vorremmo lanciare una certificazione energetica degli uffici».


© RIPRODUZIONE RISERVATA