Una borsa di studio piena di sogni e futuro. I giovani volano nel segno di Dario Fantinato
Dario Fantinato

Una borsa di studio piena di sogni e futuro. I giovani volano nel segno di Dario Fantinato

La studentessa varesina Chiara Marrapodi ha vinto la selezione. Ora lavorerà con il gruppo dell’imprenditore

È stata assegnata alla dottoressa Chiara Marrapodi, giovane laureanda iscritta al corso di laurea magistrale in “Global Entrepreneurship Economics and Management” presso il Dipartimento di Economia dell’Università dell’Insubria di Varese, la borsa lavoro dal valore di 8 mila euro, intitolata a Dario Fantinato e istituita quest’anno da Aime Varese, l’associazione di categoria della piccola e media impresa.

L’omaggio ad un grande

Fantinato, imprenditore varesino del settore della grande distribuzione, fondatore con i fratelli Ugo e Piero del marchio Fantinato Group, è scomparso tragicamente il 20 marzo del 2016, a 65 anni, in un incidente aereo a bordo di un’autogiro. Da decenni, Dario Fantinato, personaggio molto noto a Varese, era alla guida del Fantinato Group; con i fratelli, una quindicina di anni fa, ha dato forma al progetto Emmetre Spa, che si occupa della gestione di una catena di diciassette supermercati con il marchio Carrefour, inizialmente rilevandone il 50% delle quote e, successivamente, entrando in possesso dell’intero pacchetto azionario.

Esattamente un anno dopo il tragico incidente, il 20 marzo del 2017, Aime Varese si era impegnata a istituire una borsa lavoro in sua memoria, per far sì che il ricordo di un grande imprenditore come Dario Fantinato non venisse meno e che anzi fosse da stimolo per giovani studenti universitari.

Sette i candidati a vincere la borsa; una selezione non facile, che ha impegnato la commissione aggiudicatrice in due sedute di valutazione, per un totale di oltre dieci ore di lavoro. La commissione presieduta dal professor Andrea Uselli, docente del Dipartimento di Economia dell’Università dell’Insubria e composta da Paolo Fantinato, direttore di Emmetre spa, Armando De Falco, presidente di Aime Varese, Luca Magni imprenditore e Michele Mancino giornalista, dopo un’impegnativa valutazione ha deciso di premiare Chiara Marrapodi. Dal 23 ottobre, la studentessa varesina vincitrice della borsa è impegnata in un percorso lavorativo presso la Emmetre spa Fantinato Group per un periodo di sei mesi.

Un progetto a 360 gradi

Un’opportunità di lavoro importante che vedrà impegnata la vincitrice su un particolare progetto di consolidamento e sviluppo del marchio FG Fantinato Group, attraverso la realizzazione di nuovi prodotti a marchio e collaborazioni in cobranding con realtà locali della provincia di Varese. Non solo, in questi sei mesi di impegno professionale, la studentessa varesina dovrà realizzare un progetto che, oltre ai contenuti sopra riportati, dovrà proporre nuovi concetti di marketing e pubblicità in ambito della grande distribuzione e del retail, anche in termini di soluzioni commerciali e di negoziazione, analisi delle tendenze di mercato e concetti di “push” e valorizzazione del prodotto locale.

Un impegno e una sfida importante che vuole contribuire alla crescita della Fantinato Group, ma nel contempo tracciare e consolidare nuovi concetti nello sviluppo commerciale del nostro territorio, nel ricordo dell’opera e del lavoro di Dario Fantinato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA