Venerdì 21 Ottobre 2011

Busto, weekend a tutta scherma
E anche il tessile sale in pedana

BUSTO ARSIZIO Mille persone, tra atleti e accompagnatori, sono in arrivo a Busto Arsizio per la prima prova del circuito nazionale Master "Terzo Trofeo Banca Popolare di Bergamo" (sei armi individuali).
Le gare si svolgono questo fine settimana sulle pedane dell'Accademia della Scherma "Andrea Felli" di via Galvani: domani sarà il giorno delle prove di spada (inizio ore 8, si va avanti per buona parte del pomeriggio), mentre domenica saranno impegnati, sempre dalle 8 in poi, gli atleti del fioretto e della sciabola.

Il regolamento della gara prevede la formula con gironi all'italiana e eliminazione diretta: saranno premiati i primi otto in classifica.
Saranno 400 gli atleti impegnati nelle due giornate: «Tra di loro c'è anche un nostro portacolori - ricorda  il direttore tecnico Giancarlo Toran - Andrea Cozzi , uno dei più forti over 50 al mondo. Poche settimane fa è arrivato sesto ai Mondiali Master di Porec in Croazia, mentre lo scorso giugno, in Francia, ha conquistato la medaglia di bronzo».

«La Pro Patria Scherma ha aderito al progetto fin dall'inizio - sottolinea Piero Sandroni, responsabile di PoloTexSport - Anche grazie a loro, il progetto sta cominciando a dare risultati. Cito a questo proposito la realizzazione di un sottotuta realizzato con filo d'argento, dalle caratteristiche antimicrobiche e antibatteriche, già testato con successo dalle atlete della Pro Patria. E abbiamo già depositato il brevetto di un tessuto tessile "intelligente": un prodotto che consente di rilevare l'ampiezza e la frequenza della respirazione».  I capi sfornati dalle aziende coinvolte nel progetto si possono acquistare online sul sito www.schermaontc.com.

Il 2011 è un anno speciale per la Pro Patria Scherma, non solo perché la società bustocca è stata fondata esattamente 130 anni fa, ma anche perché, entro la fine dell'anno, sempre in via Galvani, vedrà la luce il Museo della scherma.

e.besoli

© riproduzione riservata