Sabato 09 Marzo 2013

Samarate, fan del soft air vedette
contro chi scarica rifiuti nel bosco

Samarate - Il Comune schiera l'esercito per difendere i boschi e fermare gli incivili che utilizzano gli spazi verdi per scaricare l'immondizia. Sì, per risolvere il problema la giunta del sindaco Leonardo Tarantino ha deciso di passare alle maniere forti.

E c'è da immaginare lo spavento di chi, impegnato ad abbandonare i rifiuti, si veda spuntare tra gli alberi soldati armati di tutto punto. Per la verità, non si tratta di militari, ma dei membri di 'Prime division', un'associazione che riunisce gli appassionati di soft air.

Si tratta di quella disciplina, a metà tra il gioco e lo sport, che vede due finti eserciti fronteggiarsi con armi identiche a quelle originali, fatta eccezione per il fatto che sparano palline di vernice, che scoppiano una volta colpito il bersaglio.
Lo scorso anno il municipio aveva concesso a questo sodalizio la possibilità di utilizzare il bosco di proprietà comunale che si trova vicino alla piattaforma ecologica di viale Milano. «In cambio», ha ricordato ieri il sindaco Leonardo Tarantino nel corso di una conferenza stampa, «i membri si erano impegnati a tenere pulita l'area e a segnalare episodi di abbandono dei rifiuti».

Una missione che questi 'soldati' hanno portato a termine, arrivando in qualche caso anche a fotografare le targhe dei responsabili, circostanza che ha permesso alla Polizia locale di staccare qualche multa. Insomma, «un risultato positivo che ci ha convinti a rinnovare l'accordo per altri tre anni. Anzi, se ci sono proprietari di spazi boschivi che volessero partecipare, non hanno che da farsi avanti». L'esercito del soft air è pronto a difendere tutte le foreste samaratesi.
R. Sap.

p.rossetti

© riproduzione riservata