Lunedì 15 Aprile 2013

Ripulivano le auto in città
Fermati i furbetti dello scasso

VARESE Ripulivano le auto in tutta la città: fermati da due poliziotti fuori servizio.
L'arresto convalidato ieri mattina: in carcere sono finiti un cingalese di 37 anni e un tunisino di 23 anni, entrambi clandestini, entrambi con una lunga sfilza di precedenti alle spalle. I due sono stati visti dalla coppia di poliziotti in corso Matteotti poco dopo la mezzanotte tra domenica e lunedì. Il cingalese faceva da palo, mentre il tunisino armeggiava intorno alle auto tentando di scassinarne le serrature.
I due agenti hanno tentato di bloccare la coppia di ladri che a quel punto si è data alla fuga dividendosi. Nel frattempo, però, era già scattata la segnalazione alla squadra volanti della questura di Varese. I due sono stati rintracciati e fermati in pochi minuti: i poliziotti hanno trovato addosso ai ladri alcune borsette, dei capi d'abbigliamento da donna oltre ad alcuni arnesi da scasso tra i quali un otoscopio (strumento medico utilizzato per  l'ispezione delle orecchie) utilizzato per spaccare i vetri della macchine prese di mira.
Gli agenti delle volanti hanno ispezionato la zona scoprendo che altre vetture erano state oggetto di tentativi di scasso. Non solo: la coppia ha parecchi precedenti e certamente i due arrestati si muovevano come consumati professionisti. Negli ultimi giorni furti identici a quelli sventati l'altro ieri notte sono stati segnalati a Biumo, in via Tonale e su viale Belforte. Il sospetto è che gli autori di questi colpi possano sempre essere i due arrestati. Sono in corso accertamenti in questa direzione. S. Car.

s.bartolini

© riproduzione riservata