Il controllo si trasforma in un caos. Minaccia i carabinieri poi si ferisce

Il controllo si trasforma in un caos. Minaccia i carabinieri poi si ferisce

Venticinquenne marocchino denunciato a Ferno. Nei guai anche l’uomo con lui

FERNO - Si ribella al controllo aggredisce i carabinieri e si ferisce da solo alla testa: marocchino di 25 anni denunciato dai militari della stazione di Lonate Pozzolo. Con lui denunciato anche l’amico alla guida della dell’auto: era al volante ma senza patente.

La reazione del venticinquenne probabilmente è stata dovuta al fatto che aveva addosso della droga. Un controllo stradale degenera in un momento di tensione a Ferno, nella notte tra sabato e domenica. Il giovane marocchino è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, mentre un 45enne che era con lui è finito nei guai perché era alla guida senza patente.

L’episodio è avvenuto a Ferno in via Marconi. I carabinieri della Stazione di Lonate Pozzolo hanno fermato un’auto su cui viaggiavano i due, entrambi cittadini marocchini. Il passeggero 25enne, che secondo i militari era in stato di alterazione psicofisica, ha prima insultato e poi minacciato gli uomini in divisa. Subito dopo, secondo la ricostruzione fatta dai carabinieri, il 25enne si è lanciato contro un muro vicino,sbattendo violentemente la testa più volte, in un atto di autolesionismo. I carabinieri l’hanno poi immobilizzato. Un’ambulanza è intervenuta in posto e il 25enne è stato poi portato in ospedale a Gallarate, dove è stata constatata una lesione occipitale (senza sutura).

Il giovane è stato denunciato per resistenza ed è stato anche segnalato alla Prefettura come assuntore abituale di stupefacenti: è stato infatti trovato in possesso di una modica quantità di marijuana (quantità comunque compatibile con il consumo individuale). Il quarantacinquenne al volante, disoccupato e con precedenti, residente a Samarate, è stato denunciato appunto per guida senza patente. Gli era infatti già stata revocata in passato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare