Un squadra guidata dal ricordo. E da due   capitani unici e speciali

Un squadra guidata dal ricordo. E da due

capitani unici e speciali

Cassano/Cracovia - A pedali verso la Giornata Mondiale della Gioventù

La partenza è fissata venerdì 15 luglio a Cassano Magnago per la prima tappa con arrivo, dopo 148 km pedalati in bici, a Desenzano del Garda. Ovviamente non si tratta del Giro d’Italia e nemmeno del Tour. La meta da raggiungere in 10 giorni è in Polonia, a Cracovia, dove pochi giorni dopo l’arrivo della squadra speciale previsto il 24 luglio, si svolgerà la Giornata Mondiale della Gioventù.
La squadra che pedalerà per gli oltre 1245 è composta da ragazzi diventati uomini di colpo l’inverno scorso di fronte alla scomparsa di due di loro che naturalmente, in quanto capitani speciali, guideranno il gruppo degli amici che hanno lasciato al vento troppo presto. I capitani speciali sono Alessandro Giani e Stefano Pietrobon che guideranno i compagni ritrovandosi a Cracovia con genitori e altri due gruppi provenienti da Albizzate e Cassano Magnago. Un arrivo condiviso che sarà benedetto dal Vescovo di Cracovia Stanisław Dziwisz, un prologo dell’incontro della domenica con Papa Benedetto.
Le tappe: 15/7Cassano Magnago-Bedizzole - 16/7 Bedizzole-Castelfranco Veneto -17/7 Castelfranco Veneto-Gemona del Friuli - 18/7 Gemona del Friuli-Velden am Worther See - 19/7Velden am Worther See-Obdach - 20/7Obdach-Langenwang - 21/7 Langenwang-Neusiedl am See - 22/7Neusiedl am See-Piestany - 23/7 Piestany-Zilina- 24/7 Zilina-Cracovia
Chiunque voglia supportare la corsa della squadra speciale può farlo contattando la sig.ra Chinetti al 348 5731601


© RIPRODUZIONE RISERVATA