A Ville Ponti nasce la rete salva imprese. «Linee trasparenti e alla portata di tutti»
Davide Galli

A Ville Ponti nasce la rete salva imprese. «Linee trasparenti e alla portata di tutti»

Presentate ieri pomeriggio i principi guida della Dichiarazione di Rispondenza

La presentazione delle linee guida della Dichiarazione di Rispondenza (Diri), ieri pomeriggio a Ville Ponti di Varese, è iniziata con il passo giusto: la rete. Questa volta quella tra Confartigianato Imprese Varese, Ats Insubria Varese, Collegio dei Periti e Ordine degli Ingegneri della provincia di Varese. Davide Galli, presidente di Confartigianato Imprese Varese e Ducio Calderini, in rappresentanza del direttore generale della Ats Insubria Varese Paola Lattuada, sono d’accordo: «Le leggi tante volte sono complicate e hanno delle zone grigie. Capirle è difficile per le imprese e per le stesse istituzioni che le devono far rispettare».

Tutti insieme intorno a un tavolo, mesi fa all’associazione di viale Milano e oggi al seminario dedicato ai professionisti del settore impianti elettrici, per dare certezze alle imprese e per illustrare un documento condiviso, come ha sottolineato Davide Macchi (presidente di Confartigianato Lombardia per il settore degli impianti elettrici e referente per lo stesso di Confartigianato Varese) che offre alle imprese una base su cui lavorare.

Come più volte espresso da Sergio Festa (Ats Insubria), Cesare Raschetti e Sergio Dozio (Collegio dei Periti) e Pietro Gervasini (Ordine degli Ingegneri), ecco cosa accade in soldoni: la compilazione della Dichiarazione di Rispondenza, resa obbligatoria dal D.M. 37/08 per quegli impianti ai quali manca (o non è più reperibile) la Dichiarazione di Conformità, è stata lasciata alla soggettività delle singole imprese.

Ora ci sono linee definite dal tavolo di lavoro e, soprattutto, condivise e accettate proprio da quell’ente di controllo – la Ats Insubria Varese – che valuta il lavoro delle imprese secondo la regola d’arte e le norme nazionali. «È il grande valore del lavoro collettivo: linee semplici, chiare, trasparenti e alla portata di tutti – ha sottolineato Davide Galli – Anche di chi non è elettricista».

Il 28 settembre, alla scuola di formazione VersioneBeta di Busto Arsizio, anche con un corso di formazione per la corretta compilazione della Diri. Con tanti esempi e un test di valutazione finale. Le linee guida per la compilazione della Dichiarazione di Rispondenza per gli elettricisti sono le prime realizzate in Italia da un’associazione di categoria. Seconda, grande novità è che le linee sono state realizzate in collaborazione con Ats Insubria (organo che controlla il lavoro delle imprese secondo la regola d’arte), Collegio dei Periti e Ordine degli Ingegneri.


© RIPRODUZIONE RISERVATA