Niente di fatto ma solo per... ieri. «Ascoltati tutti. Ora decidiamo»
Niente di fatto, per ora, per la cessione del Varese. E oggi si apre il mercato: chi se ne andrà via? (Foto by Varese Press)

Niente di fatto ma solo per... ieri. «Ascoltati tutti. Ora decidiamo»

Doveva essere il giorno degli annunci per il Varese, è stato quello di un comunicato di “passaggio”

Doveva essere il giorno degli annunci, delle prime “cose formali” per la cessione del Varese. D’altronde, a più riprese era stato individuato il giovedì come giorno spartiacque, soprattutto in previsione della finestra invernale di mercato che si apre oggi, con diversi giocatori biancorossi con la valigia in mano. Dalle possibili comunicazioni ufficiali si è passati ad un nulla di fatto.

O meglio, una nota ufficiale è stata diramata: «Varese Calcio comunica che ha ascoltato tutti coloro che hanno presentato la volontà di valutare l’opportunità di rilevare il club: pertanto la società si riserva nei prossimi giorni di effettuare valutazioni definitive anche in ordine del modus operandi per il mercato alle porte».

In soldoni: abbiamo sentito tutti i soggetti interessati al Varese, ed ora decidiamo. L’avvocato Eugenio Piccolo, più volte sollecitato ai nostri microfoni negli ultimi giorni, commenta così nel dettaglio la fine degli incontri: «Abbiamo continuano i colloqui e li abbiamo terminati. Ora attendiamo un’ultima risposta da un incontro, con un interlocutore con cui ci aggiorneremo a breve. È il momento della sintesi: la società ha ora sul tavolo la situazione complessiva e farà le sue valutazioni. Chi doveva dare le sue risposte le ha date e qualcosa di interessante è emerso. Credo che a questo punto il Varese in quanto società abbia quanto necessario per prendere una decisione, ma non ci sono in calendario altri incontri per ora. Chi aveva ed ha interesse per il Varese ha avuto tutto il tempo per manifestarlo, ma se arrivasse qualcuno lunedì, se non è troppo tardi, lo ascolteremo». Anche il sindaco Galimberti è stato aggiornato sulla situazione: «L’ho incontrato e gli ho riferito l’esito di questi ultimi giorni, ne ha preso atto ma anche con lui i contatti non si concludono qui». Inevitabilmente, le operazioni di mercato in entrata ed in uscita potrebbero subire un rallentamento in attesa di una svolta societaria. Anche se qualcuna di queste sembra essere già definita: detto nei giorni scorsi di Granzotto, che si sta allenando al Campodarsego in Serie D veneta con un nulla osta (e verrà tesserato in questi giorni), è imminente l’addio di Hernan Molinari. L’argentino non si è allenato negli ultimi giorni, ufficialmente per febbre, ma è molto vicino a salutare la formazione ora allenata da Paolo Tresoldi. Questo clima di incertezza potrebbe però aprire ad una sorta di diaspora di giocatori, in cerca di situazioni più stabili. Già oggi, oltre all’ufficialità dell’addio di Granzotto, potrebbe arrivare appunto anche quella di Molinari (Gravina?), mentre in entrata sarà ufficiale Morao.


© RIPRODUZIONE RISERVATA