Pelle, così non va: Okoye è svagato, Waller discontinuo. Problema Hollis
Avramovic in penetrazione: per lui, una sufficienza stiracchiata

Pelle, così non va: Okoye è svagato, Waller discontinuo. Problema Hollis

L’unico a salvarsi davvero è Wells. Avramovic almeno ci prova

Avramovic 6

Meno impattante di altre partite, riesce comunque a prendere spesso vantaggio attaccando il ferro e nel complesso è meno pasticcione di altri compagni di squadra.

Pelle 5

Altra partita da semi-desaparecido. Gli manca da qualche giornata un po’ di cattiveria agonistica, di voglia di primeggiare.

Natali sv

Come spesso gli accade ha a disposizione davvero le briciole per mettersi in evidenza.

Okoye 5

Troppo svagato, troppo fuori dal gioco, troppe poche cose da ricordare nella sua serata al Pala Bigi. Una zingarata da canestro con fallo, accompagnata anche da diverse fesserie e disattenzioni difensive da evidenziare.

Tambone 5,5

Per lui pochissimi minuti a disposizione. Un bel canestro, ma deve assolutamente migliorare sotto l’aspetto del palleggio e del controllo del pallone, perché sulla pressione avversaria, anche su quella di Mussini che non è certo un drago in difesa, va troppo spesso in apnea.

Cain 5,5

In alcuni momenti della partita è spaesato, spesso è poco cercato dai compagni e sembra vicino a ripetere lo zero totale di Pesaro. Poi nel finale si redime un po’ ma non è sufficiente a salvarlo.

Wells 6,5

L’unico in serata. Mantiene un discreto livello per tutti e quaranta i minuti di gioco, dimostra una certa affidabilità sull’arresto e tiro e trova anche sette assist, oltre ai 12 punti complessivi. Ciò non basta a salvare Varese, anche perché lo stesso Wells infila qualche errore (specialmente sulle rimesse) da matita rossa.

Waller 5

Ancora troppo discontinuo al tiro, che sostanzialmente è l’unico fattore che lo tiene a galla. Può e deve fare di più anche in altre situazioni di gioco, non batte mai l’uomo in palleggio e se non trova precisione al tiro si annulla da solo.

Ferrero 5

Non è una novità che Caja preferisca la sua regolarità agli sprazzi di Hollis, ma stavolta Giancarlo è sottotono, parecchio falloso e fuori ritmo.

Hollis sv

Gioca tre minuti, i primi tre del match, e viene lasciato in panchina per i restanti 37. Vero, l’impatto non era stato dei migliori con due palle perse, ma davvero non ci si può aspettare nulla di più da lui? Perché se è realmente questo, ha senso tenerlo?


© RIPRODUZIONE RISERVATA