«Più ombre che luci, poi bravi a raddrizzarla. Questa costanza ci servirà nei momenti duri»
Ivan Javorcic tiene alta la tensione in casa Pro Patria: l’obiettivo è fissato

«Più ombre che luci, poi bravi a raddrizzarla. Questa costanza ci servirà nei momenti duri»

Pro Patria-Fiorenzuola finisce 2-1. Javorcic chiede ai suoi più attenzione, poi commenta il girone B: «6-7 squadre vogliono vincere: noi siamo tra quelle»

La quarta vittoria consecutiva in precampionato ottenuta nell’amichevole dello Speroni contro un buon Fiorenzuola non basta per convincere in pieno mister Ivan Javorcic, spettatore di una prestazione che non lo ha soddisfatto: «In questa fase di campionato è normale avere alti e bassi, ma oggi ci sono state più ombre che luci. Abbiamo commesso molti errori banali - come in occasione del gol di Bosio - sbagliando pure l’approccio alla partita. Poi siamo stati bravi a riportare la partita sui binari giusti riuscendo anche a vincerla, ma alcune cose vanno migliorate».

Nonostante gli errori, la vittoria contro i piemontesi lascia un esempio che andrà seguito durante la stagione: «Per fare il campionato che abbiamo in testa occorre saper vincere anche queste partite, dove la condizione psicofisica non è al massimo. Questo è un ottimo segnale che dovremo trasformare in costanza nei momenti più duri». Momenti da tenere in considerazione vista la difficoltà del girone: «Sarà un campionato molto difficile. Ci sono 6-7 squadre che puntano a vincerlo e noi non siamo da meno; la nostra storia e anche la filosofia che richiedo conducono all’obiettivo di vincere o quanto meno di lottare sempre per il vertice. Poi toccherà al campo dire la sua, ma noi vogliamo essere protagonisti».

Poi un passaggio sulla difesa a 4 e un bilancio sulla prima parte di precampionato: «Stiamo provando entrambi i sistemi, a 3 e a 4. Questa capacità di cambiare modulo ci servirà per adattarci alle varie situazioni e necessità difensive; poi quando c’è d’attaccare abbiamo la nostra identità e continueremo sulla nostra strada. Per quanto riguarda il precampionato fin qui sono soddisfatto, anche perché a parte Bortoluz che è fermo dalla scorsa stagione ho potuto lavorare sempre con tutti i membri della rosa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare