Polha felice dentro e fuori dall’acqua. E si nuota verso Rio
Gli atleti del progetto AcquaRio: sorridenti con un sogno in testa. Le Paralimpiadi

Polha felice dentro e fuori dall’acqua. E si nuota verso Rio

Gli atleti del progetto AcquaRio hanno un grande sogno in testa: Le Paralimpiadi. Un pomeriggio di gare con 80 atleti di livello nazionale che hanno regalato emozioni e risultati di altissimo livello

La Polha Varese ha vinto in vasca e convinto fuori. Con il meeting di nuoto paralimpico “Città di Tradate” l’associazione varesina ha organizzato al meglio il pomeriggio di gare al quale erano iscritti 80 atleti di livello nazionale che hanno regalato emozioni e risultati di altissimo livello soprattutto con gli atleti gialloverdi guidati dalla stella Federico Morlacchi autori di grandi prestazioni che hanno fruttato i 22.195 punti utili a conquistare il trofeo in palio davanti alla Polisportiva Bresciana e alla terza classificata Polisportiva Bergamasca.

23 record italiani

Da sottolineare sono i 23 nuovi record italiani di giornata, 14 dei quali realizzati dagli atleti del progetto AcquaRio coordinato dalla Polha con i suoi Federico Morlacchi, Arianna Talamona, Alessia Berra, Fabrizio Sottile, insieme ad Arjola Trimi della Polisportiva Bresciana, Secci della Sa.Spo. Cagliari, Giulia Ghiretti della Ego Parma Nuoto e Giuseppe Romele della Polisportiva Valcamonica con la direzione tecnica di Massimiliano Tosin e del suo staff composta da Micaela Biava, Barbara Aimetti, Micaela Fantoni e Luca Caviggioni. In acqua al Mio Club di Tradate anche i giovanissimi atleti del Centro di Avviamento allo Sport Paralimpico della POLHA, progetto “Acquabile” che gode del sostegno della Fondazione Comunitaria del Varesotto ex-bando Futuro 2015: Richard Raddiri, Martina Giorgi, Mattia Dosi, Lua Mathlouti e la giovanissima Adlin Cika di appena 8 anni. A completare la squadra giallo verde c’erano anche Simone Barlaam, Mirko Della Pietra, Jessica Dionisio, Lorenzo L’Abbate, Lorenzo Zeni e i giovanissimi Gabriele Lorenzo e Francesco Nicoletti. Un gruppo giovane che unisce esperienza, talento ed entusiasmo, in continua crescita di numeri, qualità e risultati, nonostante le croniche difficoltà nel trovare spazi acqua adeguati soprattutto per gli atleti di alto livello chiamati a confrontarsi a livello mondiale con ben altri budget e realtà.

Le Cuffie Colorate di Busto

Per la provincia di Varese erano in gara anche i ragazzi della PAD Cuffie Colorate Busto Arsizio, altra realtà storica impegnata come la Polha su più fronti, dalla promozione all’organizzazione fino all’agonismo nel nuoto e non solo. Prossimo appuntamento della Federazione Italiana Nuoto Paralimpico saranno i Campionati Italiani Assoluti Invernali che si terranno a Reggio Emilia a fine febbraio. Penultimo banco di prova prima degli Europei di maggio. Poi tutti a testa bassa verso Rio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA