«Prima, la salvezza. Poi? Vediamo...»
La stagione della H.S. Cimberio del neo coach Fabio Bottini inizierà domani sera a Porto Torres

«Prima, la salvezza. Poi? Vediamo...»

Domani inizia la stagione della Cimberio. Il pres Marinello: «Tante novità, stessa voglia»

Per il quinto anno di fila, la Cimberio Handicap Sport Varese si affaccia alla Serie A1, affermandosi ormai come una realtà più che consolidata. Tante le novità, tanti i volti nuovi soprattutto tra gli stranieri, come da prassi in ogni nuova stagione. Domani inizia il campionato ed è spasmodica l’attesa per una nuova stagione delle carrozzine biancorosse: l’esordio sarà contro Porto Torres, in trasferta in Sardegna alle ore 15.

Con il presidente Carlo Marinello andiamo a scoprire come è cambiata la Cimberio: «Per noi le novità nel roster si ripresentano tutti gli anni, perché gli stranieri vanno e vengono, e devono essere sostituiti. Abbiamo salutato i due inglesi, Gregg Warburton e Jack Gibbs, perché la federazione inglese vuole che tutti i nazionali giochino vicino a casa. Dopo 4 stagioni non ci sarà Jacopo Geninazzi, che si avvicina a casa per giocare con la Briantea Cantù, mentre altre due partenze sono quelle di Sala e Diouf, che hanno scelto Seregno e la Serie B. In compenso, accogliamo il ritorno di Castorino e Paonessa, mentre i nuovi stranieri sono l’elvetico Janic Binda, il portoghese Joao Pedro de Barros Correja e il portoricano Kenneth José Rodriguez Gonzalez».

La più grande novità riguarda la panchina: «Al posto di Emanuele Pruneri ci sarà Fabio Bottini, che era stato suo assistente nella stagione scorsa. Fabio è alla seconda stagione con noi, abbiamo colto l’opportunità di far crescere una risorsa interna». Curiosamente questo è un cambio speculare a quello operato nella stagione scorsa: allora Pruneri subentrò a Riva, di cui fu assistente. Stesso discorso per Bottini, che da assistente diventa head coach.

Le ambizioni sono tutte da scoprire, perché non è così semplice alla vigilia stabilire gli equilibri all’interno del campionato: «La realtà è che c’è stato un mezzo ribaltone in tutte le squadre - afferma Marinello - la stessa Porto Torres, nostra prima avversaria, si è indebolita perché ha perso molti stranieri. Come per noi, anche i loro inglesi sono rientrati in patria. L’unica certezza è Cantù, mentre resta ad alti livelli Giulianova e credo che rivedremo in alto Roma Santa Lucia, che ha operato buoni acquisti. Per quanto riguarda noi, partiamo per puntare ad una salvezza tranquilla, con la speranza di poter fare un pensierino a qualcosa in più. Ma questo lo capiremo solo più avanti».

La novità del campionato è Gradisca d’Isonzo (Nordest Castelvecchio) che prende il posto di Padova: all’ultimo torneo di Bergamo la Cimberio ha avuto modo di affrontare e di battere la neopromossa così come i padroni di casa di Bergamo. Un buon viatico per dare il via alla nuova annata.

Il programma della prima giornata: Porto Torres – Cimberio H.S. Varese (ore 15), S.Stefano – Castelvecchio (ore 17), Giulianova – Bergamo (ore 18), Briantea 84 Cantù-Santa Lucia Roma (ore 20.30).

Prossimo turno, seconda giornata (11 novembre): Cimberio H.S. Varese – Amicacci Giulianova (ore 17), Santa Lucia Roma – S.Stefano (ore 17), Bergamo – Briantea 84 Cantù (ore 18), Castelvecchio – Porto Torres (ore 18).


© RIPRODUZIONE RISERVATA