Successo per gli internazionali di Nippon Kempo nel nome di Franco Gnocchi
una fase degli internazionali di Nippon Kempo

Successo per gli internazionali di Nippon Kempo nel nome di Franco Gnocchi

Cento atleti da tutto il mondo per la seconda edizione della kermesse dedicata all’arte marziale resa celebre dal maestro varesino

Sabato 16 Maggio si è svolto a Roma il Secondo Trofeo internazionale di Nippon Kempo intitolato a Franco Gnocchi con la partecipazione di oltre 100 atleti provenienti da tutto il mondo (Italia, Giappone, USA, Francia, Serbia, Spagna, Russia, Uzbekistan e Messico). Franco Gnocchi, prematuramente scomparso nel febbraio 2012, ha praticato e insegnato il Nippon Kempo dal 1988 a Cassano Magnago. Il maestro Franco Gnocchi è stato il maggior rappresentante del Nippon Kempo in Italia, conseguendo nel 2003 il 7°dan, e ha contribuito alla diffusione di questa arte marziale non solo in Italia ma anche nel resto d’Europa, soprattutto in Francia. Ha sempre operato ai vertici dell’AINK , dapprima come vicepresidente, poi nel 1986 come presidente e ha il merito di aver saputo compiere un ottimo lavoro di coordinamento tra i vari dirigenti ed atleti ponendo sempre molta attenzione al settore tecnico, guidato con lealtà e marzialità sopra ogni altra cosa.
Ha più volte accompagnato alle competizioni internazionali gli atleti selezionati ed ha sempre partecipato in prima persona ad ogni manifestazione nazionale e internazionale di Nippon Kempo: il campionato mondiale che si svolge in Giappone ogni anno lo ha visto presente nove volte. Oggi i suoi principi e i suoi valori si tramandano alle nuove generazioni all’interno della palestra Il Dojo di Cassano Magnago che vanta la presenza di ben 15 cinture nere che portano avanti con dedizione e passione l’insegnamento e la pratica del Nippon Kempo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA