Un torneo che non è solo basket

Un torneo che non è solo basket

Basket - Via al primo Trofeo dei Consorzi, un evento con dei risvolti importanti anche fuori dal campo

Campo ed extra campo vanno a braccetto per la prima edizione del Trofeo dei Consorzi, la manifestazione che stasera prenderà il via al palazzetto e che coinvolge - oltre alla Openjobmetis Varese - anche le squadre di Trento, Pesaro e Siena.
Se, come ricorda l’amministratore delegato della società di piazza Monte Grappa Fabrizio Fiorini, uno dei motivi che hanno spinto la Pallacanestro Varese a pensare ed organizzare l’evento risiede nella «volontà di regalare al nostro pubblico l’amichevole estiva casalinga che tanto mancava», la restante parte di interesse sta nell’incontro “ufficiale” tra realtà cestistiche che hanno scelto di percorrere una strada molto simile nel terzo millennio della pallacanestro italiana.

Una strada comune

Varese: proprietà diffusa nata nel 2010 e poco più di cinquanta consorziati all’attivo. Trento, Cast (Consorzio Aquila Basket Trentino): albori nel luglio 2013, 60 aziende sostenitrici, il “modello” prealpino come esempio ma un’evoluzione differente (a supporto del Cast c’è infatti una Fondazione, Aquila Basket, che detiene il 20% delle quote societarie, è a entrata “libera” e permette anche agli investitori pubblici di partecipare: «La schiena patrimoniale del nostro progetto» la spiegò in una nostra intervista il presidente Stefano Sosi). Pesaro (Consorzio Pesaro Basket): a ben vedere il precursore nel mondo dei consorzi (anche se fu Varese, con Varese nel Cuore, a sdoganare i grandi numeri) . Nato nel 2005 con il ridimensionamento dell’impegno economico dello storico sponsor Scavolini, conta 17 imprese (ognuna versa una quota annua di 25 mila euro) e tre anni fa si trovò a gestire un buco di circa 700 mila euro. Con successo.
Infine, l’ultimo arrivato: Siena (Basket e Sport a Siena): creato nel 2016, ha salvato la Mens Sana dal secondo crack, contando sull’appoggio di 25 imprenditori e acquistando il 25% delle quote del club.
Quale il punto di contatto? Orbene: il Trofeo dei Consorzi è nato anche per trovarlo. «Visto il successo del nostro matching (che altro non è che un incontro fra aziende per favorire le relazioni ndr) di aprile - spiega Fiorini - abbiamo pensato di ripetere la stessa esperienza in modo allargato. Siamo curiosi di conoscere meglio le altre realtà simili a noi e soprattutto di capire se in futuro possano nascere delle fruttuose collaborazioni».

Un avversario mai banale

Mentre infatti le squadre di Moretti, Buscaglia, Bucchi e Griccioli si scontreranno sul campo, 35 consorziati di tutte e quattro le proprietà si incontreranno domani mattina e pomeriggio all’Hotel Palace per “fare affari” e per alcuni convegni (uno presieduto da Gianni Corsolini) che - attraverso l’esposizione delle rispettive esperienze consortili - cercheranno tutte le possibili convergenze «L’edizione zero è sempre la più difficile da organizzare - ammette l’ad biancorosso - ma siamo molto fiduciosi sulla buona riuscita dell’esperimento, che siamo pronti a ripetere nei prossimi anni, magari anche nelle altre città».
Poi c’è il parquet e l’attesa per un match che fa ritornare al palato il gusto di vecchi sapori cestistici. Stasera, ore 21 la palla a due (alle 18.30 Trento contro Pesaro), la Openjobmetis si scontrerà con Siena. Qualcuno ha detto Sakota, o gara 7 o un anno Indimenticabile? Tutto è cambiato da allora, soprattutto ai lidi toscani, passati sotto un autentico terremoto sportivo-societario. La rivalità, però, è rimasta la stessa, e sarà bello ammirare i progressi di Avramovic e compagni contro un avversario che non sarà mai banale. Finalmente a Masnago, finalmente anche a settembre.

LE ULTIME - Contro i toscani si gioca alle 21. Maynor fuori? Non c’è alcun caso

L’appuntamento agonistico inaugurale della prima edizione del Trofeo dei Consorzi sarà alle 18.30: in campo la Consultinvest Pesaro contro la Dolomiti Energia Trento, per quella che sarà la prima semifinale del torneo. Alle 21, invece, spazio ai padroni di casa di coach Paolo Moretti, che affronteranno la Mens Sana Siena di coach Griccioli. Domani finale terzo-quarto posto (ore 18) e finalissima (ore 20.30). Varese, rispetto all’amichevole disputata mercoledì pomeriggio a Tortona, aggiungerà ai ranghi Christian Eyenga e Stefano Borsato, arrivato per dare una mano negli allenamenti. Sempre fuori Melvin Johnson, Daniele Cavaliero ed Eric Maynor. La situazione del play va chiarita. Nessun infortunio, nè calo di forma per lui, che sta continuando ad allenarsi regolarmente: lo staff tecnico ha programmato, d’accordo con il regista, un percorso di inserimento graduale all’agonismo, per fare in modo che Maynor sia pronto per l’appuntamento del 27 settembre contro il Benfica. Capitolo Bulleri. Nei prossimi giorni la sua famiglia sarà presente in città: che sia l’anticamera per il suo “sì” a Varese? Biglietti per il Trofeo: oggi in vendita a Masnago dalle 17.30, domani dalle 17.


© RIPRODUZIONE RISERVATA