Sgomberato e demolito un campo abusivo a Cairate

Sgomberato e demolito un campo abusivo a Cairate

Il Sindaco Mazzucchelli: «Ringrazio il comando di Polizia Locale e il suo comandante Giuseppe Molinaro. Abbiamo voluto ribadire il concetto che la legge è uguale per tutti e deve essere sempre rispettata»

CAIRATE - L’operazione ha salvaguardato due aspetti: il rispetto della legge e la tutela delle persone coinvolte.
Comune e comando di Polizia Locale di Cairate hanno compiuto lo sgombero e demolizione di un’area occupata abusivamente. In due alloggi delle dimensioni, rispettivamente, di 70 e 60 metri quadrati e su un’area che ne misura 1500 vivevano un padre, una madre e sette figli minori.

L’accertamento dell’abuso risale al 2013 e rispetto a esso il comune emise ordinanza di sgombero. La famiglia fece ricorso al Tar ma quest’ultimo diede ragione al comune che, a quel punto, è divenuto proprietario dell’area, da sempre a destinazione agricola. Le persone che occupavano i due alloggi si sono allontanate volontariamente. E il comune ha potuto procedere con le operazioni di demolizione. «Ringrazio il comando di Polizia Locale e il suo comandante Giuseppe Molinaro – spiega il sindaco Paolo Mazzucchelli – per un’operazione compiuta con grande professionalità e responsabilità. Abbiamo voluto ribadire il concetto che la legge è uguale per tutti e deve essere sempre rispettata».

Ampi approfondimenti sul giornale in edicola domani, giovedì 14 dicembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA