Spaccata al Bar Franco. Ladri in azione a tarda sera
Il Bar Franco, locale storico del centro di Busto Arsizio (Foto by Varese Press)

Spaccata al Bar Franco. Ladri in azione a tarda sera

Magro però il bottino al negozio storico: l’allarme ha funzionato. «Preoccupa di più l’ora in cui hanno agito»

BUSTO ARSIZIO - Spaccata notturna, ma neanche troppo, al Bar Franco, in pieno centro città: il ladro rompe il registratore di cassa e fa in tempo a portare via solo gli spiccioli dei resti, mentre l’allarme è in funzione. Ma erano solo le undici e mezza di sera: «I danni si riparano. Ma quel che è più preoccupante è l’orario in cui è successo questo episodio» ammette il titolare dell’attività, Renato Bozzetti.

Premiato pochi giorni fa in Regione Lombardia come negozio storico per i suoi oltre 60 anni di attività (fondato nel 1954), l’Enoshop Bar Franco di via XX Settembre - nel primo tratto appena dopo piazza Garibaldi, all’angolo con il viale della Gloria, quindi all’interno della cerchia del centro storico - non ha una storia particolare di episodi di questo genere. «L’ultima volta che avevamo subito un furto risale a vent’anni fa - racconta il titolare Renato Bozzetti - quando un balordo aveva preso a picconate il vetro perché voleva rubare una bottiglia».

Così quello che è successo nella tarda serata di giovedì, attorno alle 23.30, suona decisamente strano. Un ladro che, in un orario in cui ancora la città non dovrebbe dormire, spacca il vetro quadrato situato nella parte inferiore della porta d’ingresso del locale per intrufolarsi nel bar e puntare dritto al registratore di cassa. Con l’allarme che nel frattempo è entrato in funzione, al malvivente non è restato altro che buttare violentemente a terra il registratore di cassa per prelevare tutto quello che c’era dentro e darsela via a tutta velocità. Anche perché nel giro di tre minuti le guardie giurate della vigilanza e le forze dell’ordine erano già sul posto a mettere in sicurezza il locale. Il bottino della “spaccata” è stato decisamente magro, visto che nella cassa del Bar Franco c’erano solo le monete dei resti. Più ingenti invece i danni, che hanno comportato già nella giornata di ieri la sostituzione del registratore di cassa messo fuori uso e del vetro della porta d’ingresso. «In sé niente di straordinario, sono cose che possono capitare e i danni li abbiamo già riparati - ammette Renato Bozzetti - quello che sembra davvero preoccupante è che un furto di questo tipo possa accadere alle undici e mezza di sera in pieno centro città». Un episodio che lascia dietro di sé più indignazione e preoccupazione tra i commercianti della zona, che non agli stessi danni che ha provocato materialmente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA