Tutti vogliono pedonalizzare. Nel futuro il centro di Busto sarà senza auto?
Non solo piazza Santa Maria: il Consiglio sogna un centro completamente pedonale

Tutti vogliono pedonalizzare. Nel futuro il centro di Busto sarà senza auto?

Consiglio comunale quasi unanime sul progetto. Ora la commissione

BUSTO ARSIZIO - Centro pedonalizzato, la giunta sta studiando un progetto ampio: «Sarà una chicca per Busto» promette l’assessore alla viabilità Max Rogora. E il sindaco annuncia una nuova proroga per la sperimentazione in piazza Santa Maria. Dopo le polemiche estive, approda in consiglio comunale la discussione sulla pedonalizzazione di piazza Santa Maria.

«Lo chiedono i cittadini»

È il Pd a sollevare la questione, con una mozione in cui chiede alla giunta di non tornare indietro rispetto al passo fatto in questi mesi con la chiusura della porzione di piazza tra via Cavallotti e via Montebello. Valentina Verga (Pd) chiede «una pedonalizzazione permanente nell’ambito di una visione di città più bella, fruibile e aperta ai cittadini, anche alla luce della prossima apertura della nuova piazza Vittorio Emanuele e dei collegamenti pedonali». Anche perché, dopo il test, «è quello che chiedono i cittadini».

Valerio Mariani (Pd) va oltre e immagina «tutta la piazza chiusa», per consentire «qualche tavolino e sedia in più anche alle attività di via Cavallotti», mentre Gianluca Castiglioni (BaC) chiede «attenzione ai parcheggi» e Luigi Genoni (M5S) invoca «più rastrelliere per le bici».

Tutti d’accordo

La maggioranza, pur con sfumature diverse, non la pensa diversamente. Il candidato alla segreteria leghista Ivo Azzimonti chiede di «allargare l’anello pedonale, studiando attentamente la viabilità» e convincendo i detrattori, ad esempio in via Montebello, con «la riqualificazione della pavimentazione e l’abbellimento della via». L’ex sindaco Gigi Farioli chiede «un progetto complessivo che faccia prevalere la bellezza del vivere in Ztl alle penalizzazioni viabilistiche», l’altro ex primo cittadino Gianfranco Tosi invita a «frenare l’istinto e fare un piano generale, ben integrato tra pedonalità e viabilità, ma soprattutto definitivo». La leghista sospesa Paola Reguzzoni chiede di «ridurre il transito di camion e furgoni» nella Ztl.

E se il sindaco Antonelli prospetta «un’ulteriore proroga» della chiusura sperimentale di piazza Santa Maria e mette in chiaro «la volontà di continuare in quella direzione con un progetto definitivo», l’assessore alla Viabilità Rogora annuncia che «il progetto di pedonalizzazione più ampia, coinvolgendo anche le piazze Garibaldi e Trento e Trieste da valorizzare» è in fase di studio. «Potrà essere una chicca per Busto ma vogliamo che quando parte sia tutto a puntino». Tutti d’accordo, insomma: la mozione viene trasformata in raccomandazione. Entro fine mese se ne discuterà in commissione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA