Via Lonate, nessun ricorso. A gennaio il maxi-cantiere

Via Lonate, nessun ricorso. A gennaio il maxi-cantiere

Il sindaco contro l’Ance: «Il nostro bando in cinese? Dovrebbero imparare l’italiano»

BUSTO ARSIZIO - Niente ricorsi contro l’assegnazione dell’appalto di Via Lonate: ai primi di gennaio apre il maxi-cantiere a Madonna Regina. Il sindaco Emanuele Antonelli lo rinfaccia all’Ance, che aveva sottoposto un quesito all’Anac: «Altro che bando scritto in cinese, forse sono loro che devono imparare l’italiano».

L’inizio dei lavori dovrebbe coincidere con i giorni attorno all’Epifania, che quest’anno a Madonna Regina si porterà via tutte le attese del quartiere per la riqualificazione dell’arteria principale, via Lonate.

Un’operazione da oltre tre milioni di euro che attende di concretizzarsi da ormai almeno dieci anni, ma che poco più di un mese fa si era fermata alla luce del quesito che Ance, l’associazione dei costruttori edili della provincia di Varese, ha sottoposto all’Autorità nazionale anticorruzione guidata dal magistrato Raffaele Cantone. Mandando su tutte le furie il sindaco Antonelli, che prudenzialmente aveva deciso di mettere in stand-by l’avvio dell’opera fino a che non fosse certo che non poteva essere fermata.

Ora però, trascorsi i trenta giorni di tempo dall’aggiudicazione provvisoria della gara d’appalto per la riqualificazione di via Lonate, l’amministrazione può assegnare in via definitiva i lavori. Nessuna delle imprese partecipanti ha opposto ricorso, pertanto decade ogni dubbio sulla regolarità dell’assegnazione, tra l’altro fatta ad un’impresa di Busto Arsizio iscritta all’Ance.

Nemmeno il parere dell’Anac, sollecitato dall’Ance, potrà ormi bloccare il cantiere: «Non è un parere vincolante - sottolinea Antonelli - quel che conta è che ormai questa gara non potrà più essere impugnata da nessuno. E se nessuna delle 12 aziende partecipanti ha impugnato l’esito della gara ci sarà un motivo. L’Ance ci accusava di aver scritto un bando in cinese? Forse sono loro che devono imparare l’italiano...».

Con il nuovo anno ecco i lavori di riqualificazione, che prevedono la formazione di una pista ciclopedonale, di rotatorie e nuovi parcheggi oltre alla sistemazione del manto stradale da tempo disconnesso.

«Avviseremo per tempo tutti dell’avvio del cantiere - annuncia Antonelli - per minimizzare i disagi i lavori saranno suddivisi in tre lotti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA