La gara di cortometraggi in cima al Sacro Monte

La gara di cortometraggi in cima al Sacro Monte

La sfida si svolgerà dal 22 a 24 settembre a Varese e prevede un tempo massimo di realizzazione di 46 ore

VARESE - Ciak si gira al Sacro Monte. Un week-end all’insegna del cinema: con la quarta edizione di “Corto Week-end”, dal 22 al 24 settembre, partirà la sfida al miglior cortometraggio da realizzare in sole 46 ore, a Santa Maria del Monte, un format creato e collaudato dall’agenzia EventiAvanti.

Dopo aver toccato Abruzzo e Sicilia, il concorso è approdato a Luino nel 2016 e questo settembre 2017 conquisterà Sacro Monte per un insolito fine settimana di ciak all’ultimo respiro.

Il gioiello Unesco di Varese si trasformerà così in uno stupendo set a cielo aperto per cineasti, registi navigati e semplici appassionati alle prese con il formato “corto”, ormai al centro di molteplici rassegne e festival, anche in una terra fertile come quella varesina, che da sempre regala la seguitissima rassegna Cortisonici. «Per tutti una delle sfide più interessanti ed estreme da affrontare è proprio quella legata alle variabili tempo, luogo e azione» spiegano gli organizzatori: «Quasi a voler esplodere il canone aristotelico, Corto Week-end propone un’esperienza unica ed estremamente stimolante per gli sperimentatori “contro tempo”: una vera e propria gara “all’impronta” in unità di tempo, luogo e azione, ormai praticata da molte crew anche nel nostro Bel Paese».

Quali sono le regole del Corto Week-end e come ci si può iscrivere?

«Ideazione, riprese e montaggio dei cortometraggi in gara sono condensati in una full immersion di due soli giorni, vincolati rigorosamente ad un suggestivo e misterioso set come il Sacro Monte e ad un unico elemento comune, che verrà svelato all’iscrizione. Tutti gli aspiranti videomaker, professionisti e neofiti della camera e le troupe più affiatate, che vogliono cimentarsi in questa gara “all’impronta”, potranno iscriversi e ritirare il plico con regolamento, condizioni di partecipazione e il vincolante elemento comune che distinguerà ogni opera partecipante, venerdì 22 settembre alle ore 19 Al Borducan, lo storico locale del borgo». Una maratona intensa e “corta”, impegnativa anche per la Giuria di professionisti del settore, convocati in cima alla Via Sacra per valutare i lavori “a prima vista” in sole quattro ore, dopo la consegna dei lavori alle 17 di domenica 23 ed entro la premiazione e proiezione alle 21 dei premi Senior e Junior. Da ormai quattro anni l’agenzia EventiAvanti dedica alla realizzazione e fruizione di cortometraggi un solo week e un unico luogo ogni anno e, per questa edizione al Sacro Monte di Varese, esplorerà anche aspetti etici, sociali e solidali. Un corto che coinvolgerà il pubblico che, durante le serate di venerdì 22 e sabato 23, potrà assistere a proiezioni, totalmente gratuite, di short film premiati con riconoscimenti, internazionalmente ambiti, in collaborazione con i principali festival di tutto il mondo, dal Giffoni Film Festival al Social World Film Festival, dal Festival dei Popoli e Religioni a Castelli in Aria, Festival Internazionale del Cinema Giovane di Bellinzona, fino al 74° Festival del Cinema di Venezia con il premio Giovani Autori Italia. Nella manifestazione è racchiuso anche un aspetto profondamente etico con la promozione di raccolta di derrate alimentari, come spiega Giulio Guerrieri, motore di EventiAvanti: «Cultura in cambio di cibo non significa acquistare prodotti per donarli, bensì recuperare l’eccedenza domestica di generi vicini alla scadenza. In passato abbiamo coinvolto il Banco Alimentare, che ha messo a disposizione la propria rete di volontari per raccogliere il cibo dai teatri e dagli spazi culturali che aderiscono al progetto per devolverli agli enti no profit del territorio per la distribuzione immediata alle persone in stato di necessità». Un “Corto circuito alimentare”, che culminerà nell’omaggio all’ideatore di Mister Linea, nel decennale della scomparsa di Osvaldo Cavandoli, in collaborazione con il Festival Itala.

© RIPRODUZIONE RISERVATA