Accoltella il gelataio per cercare di rapinarlo a Somma Lombardo

Accoltella il gelataio per cercare di rapinarlo a Somma Lombardo

Albanese di 35 anni arrestato poco dopo. La vittima è in ospedale

Rapina in gelateria finisce a coltellate. Ferito il titolare dell’esercizio commerciale. Subito arrestato dai carabinieri l’aggressore. In manette un albanese di 35 anni che si presume abbia agito in stato di alterazione psicofisica dovuto all’utilizzo di stupefacenti. Il trentacinquenne probabilmente era esagitato a causa della droga. I militari della stazione di Somma Lombardo lo hanno fermato pochi minuti dopo il fatto. È in carcere accusato di rapina e lesioni.

A volto scoperto

Il fatto è avvenuto poco prima delle 14.30 di ieri in via Pastrengo. Il titolare della gelateria “Peccato di gola”, un sessantenne residente in zona, era solo in negozio in quel momento. Il trentacinquenne potrebbe aver scelto quel momento per agire proprio a causa di questo fattore. Il rapinatore è entrato nell’esercizio commerciale a volto scoperto. Ha ordinato al commerciante di dargli i soldi puntandoli un coltello addosso. Un coltello che, fortunatamente, aveva una lama di piccola lunghezza. L’esito della rapina, in caso contrario, sarebbe potuto essere molto più tragico.

Il negoziante avrebbe reagito. Reagito non nel senso che si è scagliato addosso al rapinatore cercando di colpirlo. Ha reagito d’istinto probabilmente a causa del comprensibile spavento mostrando una certa agitazione. E tanto è bastato al trentacinquenne che temendo di essere bloccato, perdendo la testa e mostrando una certa ferocia non ha esitato un istante e ha iniziato a colpire più volte il sessantenne.

Tanti fendenti

Il commerciante è stato raggiunto da diversi fendenti, non da un unico colpo dettato dall’agitazione. L’uomo è stato raggiunto dalla lama al volto e al collo, poi alle braccia alzate d’istinto davanti alla ferocia del suo aggressore per cercare di difendersi. Il rapinatore è quindi uscito dal negozio lasciando il commerciante per terra ferito.

La zona è però piuttosto frequentata. Accanto alla gelateria c’è una farmacia e ci sono altri negozi. Da uno di questi, il negozio di un fiorista, è partita la chiamata al 112. I vicini di negozio si sono resi conti di cosa stesse accadendo e non hanno perso un minuto. I militari della stazione di Somma Lombardo sono arrivati in un secondo. Il trentacinquenne ha cercato di scappare ma non è riuscito a coprire che qualche metro prima di essere bloccato. Per lui sono scattate le manette. Al momento è in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Sul posto i mezzi del 118. Il commerciante ferito è stato trasportato in codice giallo all’ospedale di Circolo di Varese. Non è in pericolo di vita. La lama del coltello di piccole dimensioni non è arrivata in profondità. E fortunatamente non ha colpito punti vitali. Il negoziante è ricoverato nel reparto di chirurgia dell’ospedale di Varese. Quanto prima sarà ascoltato dagli inquirenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA