Cedrate, Moriggia e Sciarè. Le scuole hanno ora un nome

Cedrate, Moriggia e Sciarè. Le scuole hanno ora un nome

Intitolazioni a Leo Lionni, Mariele Ventre e Cesare Munari

GALLARATE - Festa grande per gli alunni delle scuole dell’infanzia di Cedrate, Moriggia e Sciarè che ieri mattina hanno partecipato alle cerimonie di intitolazione dei plessi.

La prima scuola a scoprire la nuova targa è stato il plesso di via Eritrea che, a partire da sabato 2 dicembre, si chiamerà “Leo Lionni” il famoso scrittore ed illustratore di libri per bambini. «Finalmente anche la nostra scuola ha un nome - afferma Barbara Pellegatta, dirigente del comprensivo “De Amicis” di Gallarate -È stato un lungo percorso ma oggi (ieri) è un giorno di festa per tutti noi soprattutto per i bambini».

Presente al taglio del nastro anche l’assessore alla cultura a all’istruzione Isabella Peroni «È bello essere presente ad un momento così importante per la scuola, darle un nome è un modo per farla amare ancora di più dai bambini ed ai loro genitori».

A Moriggia, grazie all’intitolazione della scuola Mariele Ventre, storica direttrice dello Zecchino d’Oro, la musica è stata la protagonista. «Era importate dare un nome alla scuola - interviene Daniele Chiffi dirigente dell’IC “Dante”- e le maestre hanno scelto una figura di alto livello». Una scelta che il sindaco Andrea Cassani definisce «non banale perchè è una donna che ha dedicato la sua vita ai bambini».

A “Cesare Munari”, artista e designer attivo nello sviluppo della creatività infantile è stato intitolato il plesso di via Col di Lana. «Un grazie va senza dubbio ai genitori, agli alunni ed a tutti coloro che si sono impegnati per la buona riuscita della giornata di oggi» sottolinea la delegata all’istruzione. A presentare la figura di Munari ai presenti è stata Lorena Giuranna responsabile dipartimento educativo Maga. «Sono molto contenta - dichiara - nella nostra collezione abbiamo molte sue opere, da oggi i bambini avranno uno stimolo più per venire a scoprirle».


© RIPRODUZIONE RISERVATA