Duemilalibri si tinge di giallo. Il mistero invade Gallarate

Duemilalibri si tinge di giallo. Il mistero invade Gallarate

Al via sabato la settimana dedicata ai libri e ai loro autori. E c’è il “papà” di Montalbano

Si tinge di giallo la 17sima edizione di “Duemilalibri”. Dedicata infatti alla letteratura del mistero la manifestazione che prenderà il via domani (sabato 15) per concludersi domenica 23 ottobre. Molto ricco il programma, presentato ieri mattina nel corso di una conferenza stampa, fatto di tante presentazioni di libri ma anche di molti di quegli eventi collaterali che hanno sempre caratterizzato la settimana gallaratese del libro e dell’autore.

In questi giorni prendono infatti il via “Ritmo sopra a tutto”, la mostra per il 50simo del Maga, e la stagione del Teatro Condominio, che parte il 22 ottobre con “Let’s musical”. E poi la 134sima rassegna gallaratese di storia ed arte, in programma al museo degli Studi patri.

O ancora la gita sociale in Val D’Otro promossa dal Cai per domenica 16 ottobre, il concerto per coro di clarinetti in programma il 23 alle 16 al Condominio che vedrà protagonisti gli studenti dell’istituto musicale “Puccini”. Così come la serata dedicata al jazz in programma venerdì 21 alle 21.30 al Melo: sul palco Carlo Bagnoli e Paolo Tomelleri. E la mostra “Lager d’istruzione” promossa dal Sestante.

Venendo agli aspetti più strettamente letterari, si conferma la partnership con il Premio Chiara, che domenica 23 alle 11 al Maga presenterà i tre finalisti dell’edizione 2016: Antonio Manzini con “Cinque indagini romane per Rocco Schiavone”, Valeria Parrella con “Troppa importanza all’amore” e Giorgio Pressburger con i suoi “Racconti triestini”.

Si annuncia da subito come uno degli incontri più seguiti del festival l’appuntamento in calendario martedì 18 nel ridotto del Teatro Condominio. Protagonista il criminologo Massimo Picozzi che presenterà “Profiler”, vero e proprio manuale per imparare a “leggere” persone e situazioni.

Domani sera, invece, sempre alle 21 al Condominio, l’appuntamento è con il regista gallaratese Alberto Sironi. Suo l’occhio dietro la macchina da presa nella serie tv dedicata al commissario Montalbano. Un’occasione per conoscere i dietro le quinte in attesa dei nuovi episodi.

Mentre il 23 alle 18 sempre in via Sironi Andrea Vitali presenterà “Viva più che mai”, un’anticipazione del romanzo che sarà in libreria a partire dal 6 novembre.

«Rispetto al passato avremo alcune novità», ha spiegato l’assessore alla Cultura Isabella Peroni, che ha partecipato alla conferenza stampa insieme al sindaco Andrea Cassani. «Intanto», ha spiegato l’esponente dell’esecutivo di centrodestra, «abbiamo deciso di spostare il fulcro della manifestazione nell’atrio di Palazzo Borghi». Qui, infatti, si svolgeranno diverse presentazioni.

Confermata la collaborazione con le librerie cittadine, addio allo stand con i libri in vendita. Durante gli incontri sarà possibile acquistare i volumi presentati, gli altri si troveranno nelle librerie scontati del 10%. Mentre, ad affiancare il sito www.duemilalibri.it, dove è disponibile il programma completo, da quest’anno ci sarà anche una pagina Facebook dedicata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA