«Gattuso mister del Milan? Gliel’avevo predetto io...»

«Gattuso mister del Milan? Gliel’avevo predetto io...»

“Ringhio”, gallaratese d’adozione, siederà sulla panchina rossonera

GALLARATE - Da oggi a Milanello ci sarà un pizzico di Gallarate. Già perchè il pareggio del Milan con il Torino nell’ultima partita di campionato di serie A, è costata la panchina a Vincenzo Montella, al suo posto arriverà Gennaro Gattus o. Ad annunciare il cambio di allenatore tra le file rossonere è stati un tweet della società: «#ACMilan comunica l’esonero di @VMontella dall’incarico di allenatore della Prima Squadra. La conduzione tecnica è affidata a Gennaro Gattuso, che lascia il suo incarico di allenatore della Primavera, e al quale rivolgiamo i più calorosi auguri di buon lavoro».

Per l’ex giocatore del Milan e gallaratese d’azione, questa rappresenta la grande occasione, quella che ti capita una volta nella vita e che devi cogliere al volo. Per questo, l’ex centrocampista rossonero ha deciso di lasciare, dopo sei mesi, la Primavera del Milan che attualmente occupa la terza posizione in campionato. Una panchina, quella della Primavera, a cui era molto affezionato perchè «Allenare i giovani della Primavera mi offre la possibilità di dare loro dei consigli su come affrontare il mondo del calcio - aveva dichiarato Gennaro Gattuso domenica 15 ottobre a margine del Bici Day a Gallarate (di cui era tra i testimonial) - Per molti può sembrare solo un gioco, ma non è così, è uno sport e per alcuni diventerà un lavoro, per questo deve essere preso con serietà fin dagli inizi».

Durante la giornata di presentazione del progetto #usalabiciinsicurezza, il campione del mondo ha pedalato lungo il percorso cittadino, fianco a fianco con il sindaco Andrea Cassani, un interista doc. «Gliel’avevo preannunciato scherzosamente quando il 20 ottobre ci siamo incontrati al suo ristorante (che ha sede a Gallarate ndr)» confessa il primo cittadino.

Ed è proprio il numero uno di Palazzo Borghi a ricordare come, durante una discussione calcistica, aveva esclamato «Speriamo che il Milan perda anche la prossima partita così sceglieranno te come allenatore al posto di Montella».

Una profezia che, a distanza di poco più di un mese, è diventata realtà. In qualità di sindaco, assessore allo sport e da gallaratese «Spero - afferma il primo cittadino- che nelle sue mani il Milan possa risorgere e migliorare».

Altro discorso se, invece, a parlare è la fede calcistica (mai celata) «Da interista mi auguro che Gattuso riesca ad ottenere dei buoni risultati con il Milan ma - sottolinea - mai come la mia Inter. Diciamo che nel prossimo derby, come già accaduto il giorno del Bici Day, vorrei essere io a poter esultare per la vittoria».

Un «Grande in bocca al lupo» arriva anche dal campione della Lazio, nonchè gallaratese doc, Marco Parolo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA