La dolce attesa di Volandia: «Benvenuto DC9 Mundial»

La dolce attesa di Volandia: «Benvenuto DC9 Mundial»

La storia - I volontari del museo pronti a valorizzare l’aereo degli Azzurri di Spagna ’82

SOMMA LOMBARDO - Sarà una dolce attesa, non senza impegno, l’arrivo del DC9 Mundial a Volandia. I volontari che ogni giorno tengono aperto il museo e si fanno in quattro per organizzare non solo le visite guidate al parco e museo del volo sono entusiasti, hanno brindato alla notizia e ora sono pronti, ancora una volta, a fare la loro parte per accogliere al meglio il velivolo che portò a casa il presidente della Repubblica Sandro Pertini e la nazionale di calcio dai mondiali di Spagna del 1982, ma che fu anche aereo con i colori del 31° stormo di Ciampino.

«Noi ci siamo»

«Ci stiamo preparando per raccontare la storia di questo DC9 che ha volato centinaia di ore per scopi umanitari, nel recupero di feriti, trasporto di ammalati gravi, ma che ha anche trasportato personalità come il Capo dello Stato e diversi Papi in giro per il mondo», spiega Paolo Montonati, presidente di “Amici di Volandia onlus”. «Sarà nostra premura interessare i visitatori e rispondere alle loro domande su questo aereo che attendiamo con trepidazione insieme ai volontari dell’officina che si occuperanno del rimontaggio e del restauro del velivolo per riportarlo agli splendori di quando era operativo». Intanto si sono già fatti avanti giovani che seguono studi aeronautici e tecnici del settore per potere essere d’aiuto nell’intervento di assemblaggio (l’aereo arriverà senza ali come è al momento) e sistemazione.

«Un grande onore»

«Avere il DC9 Mundial a Volandia è per noi un grande onore. Non vediamo l’ora che arrivi perché oltre ad essere un simbolo dello sport e della storia del nostro Paese è anche un velivolo che siamo orgogliosi di far tornare allo splendore che merita. Tutti gli Amici di Volandia sono pronti»: cosi Roberto Miriani, consigliere Adv, classe 1985 che quando l’Italia vinse i Mondiali non era ancora nato ma che avrà il privilegio di “lavorare” su quel velivolo le cui immagini sono nell’immaginario collettivo.  «Sono molto contento che attorno a Volandia e al Dc 9 Mundial si sia creato un grande spirito di squadra», dichiara Marco Reguzzoni presidente di Volandia. «Voglio ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a questa vittoria e in particolare il consigliere regionale Luca Marsico, l’onorevole Daniele Marantelli e l’onorevole Paolo Rossi, il presidente del consiglio Regionale lombardo Raffaele Cattaneo, il presidente della Provincia di Varese Gunnar Vincenzi, i sindaci del territorio, il dottor Marino Vago di Confindustria, tutti coloro che ci hanno sostenuto sui social e hanno promosso e sottoscritto la petizione lanciata dall’Associazione Aeroporti Lombardi e i campioni di Spagna Claudio Gentile e Antonio Cabrini che per primi si sono espressi a favore di Volandia e tutti gli altri campioni di quella Nazionale e dello sport in generale, senza dimenticare Gigi Riva». Ieri mattina, per iniziare a predisporre l’arrivo del Dc 9 Reguzzoni ha incontrato il sindaco di Somma Lombardo Stefano Bellaria con la polizia municipale e il prefetto Giorgio Zanzi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA