La nonnina con la pistola. E il sogno di un far west
L’immagine apparsa su Facebook

La nonnina con la pistola. E il sogno di un far west

La notizia dell’anziana armata che mette in fuga i ladri è falsa, ma spopola su Facebook

La “nonnina” con la pistola contro i “ladri Rom” conquista il web. È una grossolana bufala, ma piace lo stesso a molti: anche al sindaco di Samarate Leonardo Tarantino e all’assessore Enrico Puricelli.

La notizia, una “fake news” in perfetta regola, ha iniziato a circolare sui social network ieri mattina. Il titolo - “Busto Arsizio: due ladri Rom si introducono in casa di una anziana, ma lei è armata. Entrambi gravi” - è di quelli che acchiappano subito, anche se la grossolana fotografia che accompagna il link, una signora sorridente con i capelli bianchi con in mano un grosso revolver, “puzza” di bufala lontano un miglio.

Ma tant’è, in molti hanno cliccato incuriositi e un po’ distratti, come spesso capita mentre si “cazzeggia” sul web, scoprendo una storia tutto sommato verosimile, con tanto di nomi di fantasia, di una fantomatica 70enne bustocca di nome Maria Piva che avrebbe respinto i ladri rumeni, che si erano intrufolati nella sua abitazione, a colpi di pistola, quella che teneva in camera da letto. Scoprire che il sito newsitalia24.com è uno dei tanto controversi “spacciatori di bufale” non è poi così difficile, anche se la precisazione che “è un sito satirico e quindi alcuni articoli contenuti in esso non corrispondono alla veridicità dei fatti” non è così immediata da trovare. Ma qualcuno lì per lì, evidentemente, ci è cascato. E il link ha subito fatto il giro delle bacheche “social”, quelle di Busto Arsizio ovviamente, ma anche la Bacheca Civica della vicina Samarate. Dove uno degli utenti l’ha rilanciato scrivendo: «Soluzione contro i furti? Eccola:

Prendiamo spunto!». E siccome il primo commento di risposta è stato «ma anche no!», è stato niente meno che il sindaco di Samarate Leonardo Tarantino ad intervenire nella discussione, schierandosi decisamente a favore della “nonnina” armata di revolver: «Ma anche sì!!».

E aggiungendo anche un “mi piace” sulla ventina di utenti che hanno alzato il pollice al post che ha rilanciato la “bufala”. Subito seguito dal suo assessore Enrico Puricelli, già delegato alla sicurezza nel precedente mandato di Tarantino, con un altrettanto inequivocabile commento: «Fuoco!!». Ben consapevoli, sì, che il post fosse una grossolana bufala, ma anche ben contenti di mostrare ai propri concittadini (a chi sulla Bacheca faceva notare che la notizia era palesemente falsa, una delle risposte è stata «E chissenefrega, arriveremo davvero ad armarci, non si può sempre subire») di essere favorevoli alla legittima difesa dei cittadini contro i ladri, già oggetto di raccolta di firme per una legge di iniziativa popolare da parte della Lega Nord.
Così anche la “finta nonnina” con il revolver nel comodino diventa un buon testimonial per i “salviniani” di casa nostra.


© RIPRODUZIONE RISERVATA