La cultura varesina può sorridere. Ecco oltre 24mila euro dalla Regione
Massimo Boldi è stato tra i protagonisti del Baff 2017

La cultura varesina può sorridere. Ecco oltre 24mila euro dalla Regione

Premiati il BAFF ed Eccentrici Dadarò di Saronno. I contributi rientrano nei tre milioni per musica, danza, cinema, festival e teatri

Alla cultura varesina arrivano altri 24.500 euro: premiati B.A. Film Festival ed Eccentrici Dadarò. Sono di Busto Arsizio e Saronno le realtà che riceveranno i fondi destinati a «due progetti per la valorizzazione della cultura cinematografica e spettacolo dal vivo»: lo ha annunciato Cristina Cappellini, assessore alle Culture, Identità e Autonomie di regione Lombardia.

Ulteriori contributi economici che fanno parte dei tre milioni di euro stanziati per musica, danza, cinema, festival e teatri. «Dopo i finanziamenti – spiega l’assessore - comunicati nei giorni scorsi e destinati ai siti Unesco, alle aree archeologiche, al patrimonio immateriale e alla promozione educativa e culturale, oggi ufficializziamo un nuovo riparto di oltre 3 milioni di euro, grazie ai quali andremo a finanziare importanti realtà lombarde che operano nel campo del teatro, della musica, della danza, del cinema e dell’audiovisivo».

Risorse importanti e concrete che rientrano «nell’investimento complessivo di oltre 50 milioni di euro che, con un grande sforzo economico, abbiamo messo in campo per l’Anno della Cultura in Lombardia, avviato lo scorso 29 maggio». Questa volta alla nostra provincia, in particolare, sono stati assegnati 24.500 euro.

«Regione Lombardia - ricorda la Cappellini - è da sempre impegnata nel sostenere progetti che mirano a promuovere la fruizione dello spettacolo come fattore di aggregazione e di sviluppo economico e sociale dei cittadini e del territorio di appartenenza». La Regione «sostiene progetti e iniziative finalizzati alla promozione educativa e culturale, alla promozione delle attività cinematografiche e audiovisive, della musica, della danza e dei complessi bandistici».

Sono proprio queste caratteristiche che hanno permesso di assegnare il contributo al territorio di Varese.

«Nello specifico 8.000 euro all’Associazione B.A. Film Factory per il B.A. Film Festival, sono stati concessi per la promozione della cultura cinematografica lombarda». Per il sostegno delle attività di produzioni teatrali «sono stati assegnati 16.500 euro all’Associazione Eccentrici Dadarò di Saronno».

Da una parte, quindi, c’è la manifestazione cinematografica nata nel 2003 per valorizzare produzioni italiane di qualità e diffondere la cultura cinematografica attraverso proiezioni e laboratori per gli studenti e l’incontro ravvicinato tra grandi personalità del cinema e il pubblico. Dall’altra, invece, c’è la compagnia nata nel 1997 con progetti artistici destinati a tipologie di pubblico differenti e proposti con linguaggi distinti.

Gli investimenti nel settore culturale sono in diversi ambiti. Quasi 2,5 milioni di euro sono, infatti, destinati ai teatri lombardi convenzionati con Regione Lombardia e ai circuiti teatrali. Circa 400.000 euro andranno per musica e danza a soggetti convenzionati e Festival che si svolgono sul territorio lombardo, «compagnie locali e soggetti riconosciuti anche a livello internazionale». Ai Festival cinematografici sono stati assegnati 130.000 euro.

«Nei prossimi giorni, a proposito di cinema – conclude - renderemo noti anche gli esiti di un altro bando, quello della Lombardia Film Commission, destinato a sostenere le produzioni cinematografiche sul suolo lombardo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare