La pista di atletica è diventata realtà: «Abbiamo rispettato i tempi previsti»
La pista doveva essere completata entro il 31 dicembre. E così è stato

La pista di atletica è diventata realtà: «Abbiamo rispettato i tempi previsti»

Il sindaco di Saronno Fagioli: «Era uno degli obiettivi che si era posta questa Amministrazione»

SARONNO - Lo aveva in qualche modo promesso l’Amministrazione comunale e tutto è andato per il verso giusto: sono di fatto terminati i lavori alla pista di atletica del centro sportivo “Colombo-Gianetti”, totalmente rinnovata e pronta all’uso tanto che le società saronnesi potranno utilizzarla già da oggi. Mancano solo pochi piccoli particolari come i bordi in metallo o le targhette delle distanze ma il più è fatto. Non solo l’anello da 400 metri ma anche la pedana per il salto in alto e quelle per il salto in lungo e con l’asta sono da oggi pienamente fruibili.

«Era uno degli obiettivi che si era posta questa amministrazione – ha detto il sindaco Alessandro Fagioli – e che abbiamo portato a compimento. Non solo, ma abbiamo rispettato i termini previsti. Era scritto nel nostro programma elettorale, pista e stadio erano al centro della nostra attenzione e grazie anche alla partecipazione a un bando abbiamo trovato buona parte del denaro per rimettere in sesto una struttura storica che si trovava in uno stato di abbandono e incuria. Da oggi invece tutti gli iscritti a Osa Saronno, Gap e Running potranno accedere liberamente alla pista». Presenti anche l’assessore ai lavori pubblici Dario Lonardoni e quello allo sport Gianpietro Guaglianone.

Prosegue il primo cittadino saronnese: «Abbiamo scelto materiali importanti, che potessero durare a lungo e potessero comunque essere di buona qualità e credo che il risultato sia stato raggiunto. La pista doveva essere completata entro il 31 dicembre e così è stato, rispettando assolutamente i tempi. Non solo, abbiamo anche messo mano agli spogliatoi e alla tribuna che dopo essere stata per anni costretta a ospitare appena 99 spettatori (l’intero stadio potrebbe contenerne quattromila) fra qualche potrà tornare ai fasti del passato. Manca solo l’imbiancatura e qualche piccolo particolare ma ad esempio tutte le scale di accesso sono nuove e completamente rifatte e anche dal punto di vista della sicurezza sono assolutamente a posto. Questa amministrazione preferisce di gran lunga i fatti alle parole e anche stavolta siamo riusciti nell’intento».

Fagioli ha voluto tagliare idealmente il nastro (la vera inaugurazione ci sarà a inizio del nuovo anno) direttamente sulla pista di atletica del “Colombo-Gianetti”, assieme ai rappresentanti delle tre associazioni sportive che usufruiranno della nuova struttura. Addirittura il presidente del Gap, Alessandro Rossini, ha provato di persona il nuovo anello girando di corsa per alcuni minuti, battezzando la nuova pista e apprezzandone le caratteristiche: «Davvero un manto fantastico, niente a vedere con quello vecchio. Con questa nuova pista ci saranno anche meno problemi dal punto di vista degli infortuni tendinei e muscolari, potremo non solo utilizzarlo per gli allenamenti ma anche per organizzare delle importanti manifestazioni in futuro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA