La regina del bilancio? La sicurezza
Il bilancio è stato approvato dopo cinque ore di Consiglio

La regina del bilancio? La sicurezza

Tutti gli investimenti previsti dalla giunta di Saronno. Occhi puntati anche su case popolari, cimitero e area feste

SARONNO - Un bilancio da 52 milioni di euro e spese correnti per 28 milioni: queste le cifre del documento approvato l’altra sera in consiglio comunale dopo una vera e propria maratona, con la seduta che si è conclusa attorno alla una e mezza di notte. Uno degli aspetti più significativi sono i sette milioni e 200 mila euro dedicati al capitolo degli investimenti, parte dei quali sono stati spiegati dal sindaco Alessandro Fagioli e dal suo vice Pierangela Vanzulli, che è anche assessore al bilancio.

I progetti

«Abbiamo investito tanto e tanto investiremo anche in futuro sul tema delle sicurezza – ha detto il primo cittadino – e proprio per questo si trovano a bilancio certe somme. Uno dei prossimi obiettivi sarà senza dubbio il miglioramento del sistema di videosorveglianza, con gli occhi elettronici che saranno posizionati all’ingresso e all’uscita della città per verificare che chi viaggia sul nostro territorio sia perfettamente in regola con assicurazione e revisione. Ma sono tanti altri i progetti che porteremo avanti».

Tra questi senza dubbio il milione di euro che è stato messo a bilancio per la sistemazione e la riqualificazione di diverse strade cittadine; spiccano i 250 mila euro che sono stati messi sul piatto della bilancia per la centralissima via Roma. Sempre dal punto di vista delle opere pubbliche, ecco arrivare denaro fresco per le case comunali che si trovano in via Carso, Sevesi e Toti. Sotto l’occhio degli amministratori anche le scuole cittadine, «molto è stato fatto nel corso di quest’anno ma tanto faremo anche nei prossimi mesi. Abbiamo trovato una situazione non certo facile e ci abbiamo messo mano già nei mesi scorsi con un investimento non indifferente. Abbiamo previsto spese per altri 385 mila euro nel corso del 2018».

Le voci

Non è tutto, perché si metterà mano anche al cimitero principale, quello di via Milano per il quale sono stati destinati fondi per 125 mila euro, si tratta di manutenzioni straordinarie. Un capitolo a parte riguarda la cosiddetta greenway, la giunta ha stanziato oltre 600 mila euro per le opere di costruzione ma come è noto tutta la vicenda è sotto l’occhio vigile della Soprintendenza che potrebbe bloccare sul nascere tutto il progetto che coinvolge dieci comuni e diversi altri enti.

Infine, l’area feste che dovrebbe sorgere al quartiere Matteotti, all’altezza della rotonda in uscita dall’autostrada A8. A bilancio ci sono 250 mila euro, nel pluriennale saranno 450 mila. Un milione e mezzo gli oneri di urbanizzazione, di sei milioni e 800 mila euro il costo del personale comunale, diminuito a causa di trasferimenti e pensionamenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA