Parcheggio di piazza Saragat: «Posti “dedicati” per i residenti»
Il parcheggio disporrà di un totale di 130 posti auto a pagamento

Parcheggio di piazza Saragat: «Posti “dedicati” per i residenti»

Sono iniziati ieri i lavori che riguardano la strategica area di sosta

SARONNO - Sono cominciati ieri i lavori che riguardano il parcheggio di piazza Saragat, area assolutamente strategica della zona visto che nelle immediate vicinanze ci sono sia l’ospedale cittadino che la frequentatissima scuola Sant’Agnese, che ogni giorno richiama centinaia di piccoli studenti nelle proprie strutture.

Nelle scorse settimane sono già state posizionate le sbarre in entrata e uscita, che ovviamente ancora non sono attive; stesso discorso per quanto concerne le telecamere ai varchi in entrata (via don Marzorati) e in uscita sulla via Frua. Entrando nello specifico, sarà differenziato il parcheggio a pagamento con quello riservato ai condomini della piazza, che avranno a disposizione posti a disco orario e “dedicati”. Per fare ciò sarà costruito una sorta di cordolo alto qualche decina di centimetri sormontato da una apposita rete, per un’altezza di poco meno di due metri. Lì potranno entrare, sulla destra, i residenti ma anche chi vuole passare da quella zona per uscire in via Frua, mentre sulla immediata sinistra ci sarà l’accesso regolamentato con le sbarre per il parcheggio.

«Con questa operazione, prevista nel bando per l’infomobilità, andiamo di fatto a separare le due porzioni di strada – dice l’assessore ai lavori pubblici, Dario Lonardoni – in modo tale che anche i residenti possano essere più liberi di circolare nella zona. Per quanto concerne invece la sosta a pagamento, non differirà da quella in vigore nei precedenti mesi, con la sola variante della gratuità nei primi trenta minuti. Chi deve fermarsi per accompagnare i bambini a scuola nella vicina S.Agnese avrà tutto il tempo di farlo senza pagare, così anche chi deve recarsi in ospedale magari solo per ritirare analisi o referti medici».

La sosta verrà pagata inserendo il numero di targa della propria auto in una delle due apposite macchinette, posizionate all’ingresso e all’uscita del parcheggio; in totale sono 130 i posti auto a pagamento distribuiti su un’area di circa tremila e 500 metri quadri.

I lavori riguarderanno essenzialmente lo spostamento della telecamera posizionata all’uscita di piazza Saragat, fanno come detto parte del bando mobilità che aveva finanziato per circa 250mila euro il progetto globale, al quale l’amministrazione ha aggiunto quasi 30mila euro proprio per la zona di piazza Saragat.

Si potrà pagare anche con il servizio “Easypark” direttamente dal proprio smartphone.


© RIPRODUZIONE RISERVATA