Il Comune punta su ciclabilità e parcheggi: «E i soldi per il restyling delle stazioni ci sono»
Civati e Galimberti con il piano tecnico per le stazioni (Foto by Archivio)

Il Comune punta su ciclabilità e parcheggi: «E i soldi per il restyling delle stazioni ci sono»

Ieri la commissione Lavori pubblici. Civati: «Vogliamo un sistema di percorsi per bici e pedoni»

«I soldi per il Piano di riqualificazione delle stazioni ci sono. Il governo li ha confermati, stiamo solo aspettando la fine dell’iter burocratico, per poi recarci a Roma a firmare la convenzione». Questa la risposta dell’assessore alla Pianificazione del Territorio e Realizzazione Opere Pubbliche Andrea Civati, durante la seduta della commissione Lavori pubblici di ieri sera. Incalzato dalle domande del segretario cittadino della Lega Nord Carlo Piatti, l’assessore ha assicurato come sul progetto che cambierà il volto di Varese non ci siano rischi.

«Si dice che i 18 milioni siano stati stanziati – è intervenuto Piatti – La domanda è se arriveranno e quando. Perché di fatto a bilancio finora non li abbiamo trovati. Non voglio far polemica, ma sapere effettivamente se l’opera avrà la copertura economica».

E Civati: «Siamo in attesa di essere chiamati a Roma per la firma della convenzione, al momento c’è una serie di passaggi formali che sta avvenendo a Roma. Consideriamo il finanziamento assolutamente certo, è stato inserito nella Legge Finanziaria del governo. Contiamo di cantierare l’opera già nel 2018».

Nella commissione di ieri è stato presentato il Piano triennale delle opere pubbliche, che ha ottenuto quindi l’approvazione (contrari Lega Nord e Forza Italia). «Nel corso del 2018 ci sarà un grande impegno per la manutenzione straordinaria delle strade cittadine – ha sottolineato Civati – e verrà realizzata anche una serie di parcheggi. Ad esempio quello di Capolago, a servizio di chi usufruisce della pista ciclopedonale, una richiesta che ci era arrivata da un gran numero di cittadini. Poi uno in via Bertini, nel comparto iniziale di viale Aguggiari, e un altro ancora a Giubiano, vicino al cimitero. Per quest’ultimo l’impegno di spesa è di circa 220mila euro».

È previsto anche il risanamento strutturale della rotonda di viale Europa.

Ma il piatto forte del programma, oltre alle grandi opere, rimangono gli interventi per la ciclabilità, che prevedono investimento per circa 1,2 milioni di euro. In più, partirà la progettazione per la realizzazione di una nuova pista ciclabile, prevista in via Sanvito. La progettualità per quest’opera inizierà nel 2019. «L’obiettivo di fondo – ha continuato Civati – è quello di creare un grande sistema di percorsi ciclopedonali, che siano collegati tra loro e coprano tutta la città».

Il progetto più grande inserito nel Piano rimane il Programma di intervento di piazza Repubblica, per il quale manca solo la firma del nuovo Accordo di programma con la Regione e gli altri enti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA