Il piccolo Cristian è già in Russia

Il piccolo Cristian è già in Russia

Le indagini dei Carabinieri hanno ricostruito i movimenti della madre, sparita sabato scorso insieme al figlio. La donna, di origine russa, si sarebbe imbarcata all’aeroporto di Nizza con il bambino

AGGIORNAMENTO: I Carabinieri confermano che il piccolo Cristian si trova in Russia. Il bimbo è stato imbarcato su un volo per Mosca sabato pomeriggio da Nizza. Non si sa ancora tuttavia se si sia imbarcata anche la madre o sia rimasta a terra.

Il piccolo Cristian potrebbe trovarsi già in Russia. Il bambino scomparso con la madre, di origine russa, attorno alle 13 di sabato scorso, sarebbe stato imbarcato su un volo dall’aeroporto di Nizza. Questo è quanto emerge dalle indagini dei militari dell’Arma. Il piccolo era affidato ai nonni paterni e poteva incontrare la madre solo con la presenza di una terza persona, incaricata dai servizi sociali. Le indagini dei carabinieri della compagnia di Varese hanno permesso di ricostruire che la donna, subito dopo essere uscita dal fast food di Varese, il McDonald’s di via Morosini, è salita su un taxi, che sarebbe stato prenotato precedentemente, con il bambino e si è fatta portare all’aeroporto di Nizza. Da qui, come è stato possibile accertare grazie alla collaborazione del collaterale organo di polizia francese, attivato tramite il centro di cooperazione di polizia e doganale di Ventimiglia, il pomeriggio stesso di sabato il bambino sarebbe stato imbarcato su un aereo diretto in Russia. Sono ancora in corso ulteriori indagini, fanno sapere i militari, sempre in collaborazione con la polizia francese, per accertare il tipo di documento utilizzato dal bambino e la destinazione raggiunta dalla donna, che dovrà rispondere di sottrazione di minore. Al momento della scomparsa, infatti, il bambino non sarebbe stato in possesso di nessun documento di identità, secondo quanto finora era dato sapere.

Seguono aggiornamenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA