«Il tasso di disoccupazione sta scendendo. Le famiglie lombarde tornano a respirare»
Il sindaco ieri all’Insubria (Foto by Varese Press)

«Il tasso di disoccupazione sta scendendo. Le famiglie lombarde tornano a respirare»

Ieri nell’Aula Magna dell’Insubria è stato presentato uno studio di Banca d’Italia. Tra gli interlocutori anche il sindaco Galimberti

VARESE - Un’analisi approfondita sull’andamento dell’economia lombarda. Lo studio, ovvero il Rapporto “L’Economia della Lombardia – Aggiornamento congiunturale”, realizzato dalla sede milanese della Banca d’Italia, è stato presentato ieri nell’Aula Magna dell’Università dell’Insubria. Dove sono emersi dati positivi sull’andamento del mercato del lavoro nella nostra regione. Anche se c’è bisogno di fare ancora molta strada.

«Il sondaggio della Banca d’Italia – si legge nella relazione – ha confermato i segnali positivi circa la ripresa dell’occupazione. Nelle previsioni delle imprese dell’industria e dei servizi riferite al 2017 prevalgono le aziende che hanno stimato un aumento dei propri addetti nel corso dell’anno rispetto a quelle che ne hanno indicato una riduzione. La crescita dell’occupazione e la diminuzione, del 9,7 per cento, del numero delle persone in cerca di lavoro, hanno determinato una riduzione del tasso di disoccupazione al 6,6 per cento (11,5 per cento in Italia), quasi un punto percentuale in meno rispetto al primo semestre del 2016».

E quindi «il miglioramento del mercato del lavoro ha influito positivamente sulla situazione economica delle famiglie. Secondo gli indicatori disponibili, i redditi e i consumi, tornati a crescere a partire dal 2014, avrebbero continuato a espandersi nel corso del 2017».

L’incontro è stato l’occasione per illustrare i nuovi dati congiunturali del sistema economico e produttivo lombardo e per analizzare i dati locali della Provincia di Varese.

Ad aprire il convegno il rettore dell’Università dell’Insubria Alberto Coen Porisini e il sindaco Davide Galimberti. Hanno quindi partecipato il professor Giuseppe Colangelo, docente di Economia Politica e prorettore vicario dell’Università, Giuseppe Sopranzetti, direttore della Sede di Milano della Banca d’Italia, Francesco Bripi e Tiziano Ropele, della Banca d’Italia – Sede di Milano Divisione Analisi e Ricerca Economica Territoriale.

Nella seconda parte dei lavori si è parlato dell’analisi delle “Tendenze del Sistema Produttivo e Finanziario in Lombardia e nella Provincia di Varese”, sempre con Giuseppe Colangelo, Mauro Colombo, direttore generale Confartigianato Imprese Varese, Giuseppe Albertini, presidente Camera di Commercio di Varese, Paola Margnini, responsabile Ufficio Studi Unione degli Industriali della Provincia di Varese e Giovanni Solaroli, Regional Manager Lombardia di Unicredit.


© RIPRODUZIONE RISERVATA