Lago di Varese: il rischio è alto
Goletta dei laghi (Foto by archivio)

Lago di Varese: il rischio è alto

Oggi, venerdì 8 luglio, sono stati prelevati campioni sui torrenti e piccoli canali, lungo le rive del lago di Varese

La Goletta dei Laghi ha completato oggi la sua quarta tappa del tour 2016 e ha diffuso i dati dei monitoraggi scientifici sulla sponda Lombarda del Verbano.
Nelle analisi vengono prese in esame le foci dei fiumi, torrenti, scarichi e i piccoli canali che si trovano lungo le rive dei Laghi. I prelievi vengono eseguiti dalla squadra di tecnici di Legambiente e i campioni per le analisi microbiologiche sono conservati in barattoli sterili in frigorifero, fino al momento dell’analisi che avviene nel laboratorio mobile entro le 24 ore.
I campioni prelevati dai tecnici dell’equipaggio hanno rilevato cariche batteriche fortemente al di sopra dei limiti di legge a Germiniaga, Laveno Mombello, Brebbia, Ispra, Monvalle. Promosse invece Angera e Sesto Calende.
«Ogni anno vi ritroviamo a commentare risultati pessimi per i punti campionati sulla sponda varesotta del Lago Maggiore: nonostante le nostre ripetute denuncie la situazione non cambia - ha detto Alberto Minazzi, coordinatore dei circoli di Legambiente Varese - Scontiamo purtroppo la lentezza con cui è stato dato il via all’Ato e alla società che dovrebbe gestire le reti. Purtroppo però l’inquinamento non aspetta».
Quest’anno il lavoro di campionamento ha riguardato anche il monitoraggio delle microplastiche.

Tutti i risultati, sito per sito, e gli approfondimenti domani sul nostro quotidiano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA