Oggi si scopre Ambrogino. Il gufo che porta fortuna
Il gufo Ambrogino

Oggi si scopre Ambrogino. Il gufo che porta fortuna

La festa porterà a riscoprire il negozio di Cristina Crivelli a Varese

Il rione ha la sua mascotte. È «Ambrogino, il gufo varesino che porta fortuna a chi lo tiene vicino». Il gufo e lo slogan sono un’invenzione di Cristina Crivelli, titolare dell’edicola Il gufo di via Sacro Monte 24, che ha usato la sua fantasia per creare tantissimi gufi di dimensioni e materiali diversi.

Ci sono gufi fermaporta, gufi soprammobile, gufi da attaccare alla borsetta e all’albero di Natale. Un’amica di Cristina ha realizzato per lei gufi gioiello. Inoltre, nel negozio ci sono gufi in ceramica e portacandela. «L’edicola “Il gufo” non è stata battezzata così da me, l’ho presa che già aveva questo nome – spiega Cristina Crivelli – I miei amici e vari clienti hanno cominciato a regalarmi oggetti a forma di gufo provenienti da varie parti del mondo, e da lì è poi nata la passione dei gufi che è culminata con la creazione del gufo Ambrogino».

Oggi, dalle 14 alle 23, ci sarà la festa patronale del rione «Sant’Ambrogio in strada, aspettando il Natale», organizzata da l’associazione Coopuf Iniziative Culturali in collaborazione con Madboys Eventi & Concerti, il comune di Varese e il comitato dei cittadini e delle imprese del quartiere. Un’occasione per scoprire il rione e i suoi negozi; per mangiare la tradizionale pasta e fagioli benefica preparata dal Circolo Avvenire, partecipare ai numerosi spettacoli organizzati nelle corti e, perché no, anche per andare a conoscere Ambrogino.

Per raggiungere il rione è stato organizzato un servizio navetta gratuito a partire dalle 17 dal piazzale dello stadio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA